ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Omeopatia e placebo

Non è vero che non esiste il placebo nei bambini. Esiste un "placebo del genitore": fare una cura, quale che sia, spesso genera comunque un sentimento positivo.

a cura di: Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

Utilizzo una pomatina a base di Arnica per contusioni varie e sembra che funzioni. L'omeopatia agisce anche sui bambini dove non dovrebbe esistere l'effetto placebo? Quando e per cosa utilizzare prodotti omoeopatici?

Ci sono almeno tre obiezioni da fare, dal punto di vista scientifico: non è vero che non esiste il placebo nei bambini: nell'applicare la pomata lei coccola il bambino, gli dimostra la sua attenzione e ne allevia l'ansia. È perfettamente dimostrato, già dall'età del lattante, che le premure della mamma alleviano le coliche gassose al pari di farmaci o altre terapie; esiste comunque un "placebo del genitore": fare una cura, quale che sia, spesso genera comunque un sentimento positivo ("sto facendo qualcosa di utile, per il suo bene"), che può ovviamente influenzare la valutazione dei risultati; "sembra che funzioni" non è una prova scientifica: se volessimo esserne sicuri, dovremmo comparare diversi prodotti (fra cui anche una crema inerte, come placebo) e verificarne gli effetti; dovremmo selezionare i pazienti perché abbiano contusioni di entità simile; dovremmo metterci d'accordo su come valutare gli effetti (gonfiore? colore dell'ecchimosi? tempo necessario perché la pelle torni normale?).

Vede che, se non teniamo conto di questo, rimaniamo a livello di impressioni soggettive e, per questo, poco utili alla conoscenza medica. Quando la pratica omeopatica avrà dato risposta (in termini scientificamente corretti) a questi dubbi, potrà essere considerata una terapia efficace. Altrimenti, rimarrà un costoso placebo.

Guardi l'ho scritto: "Ci posso credere?" nella rubrica SAPERNE DI PIU' di MAMMAePAPA. La questione della sperimentazione clinica di una terapia viene affrontata dal punto di vista del metodo.

1/2/1998

12/11/2016

I commenti dei lettori

Uso da qualche settimana uno stick all'arnica (arnidol) e ho notato che quando avvicino lo stick la mia bimba sembra tranquillizzarsi...non so se è un effetto placebo o cosa ma non lo saprei spiegare... cmq un effetto positivo :-)

sara (AQ) 10/10/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Omeopatia e placebo"

Ci si può curare con l'omeopatia?
L'Omeopatia rientra nella sfera delle cure naturali e fa parte della cosiddetta "medicina alternativa".
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Attaccamento alla mamma e rifiuto dell'estraneo
Ha un forte attaccamento alla mamma. La mamma deve mediare le risposte emotive del suo bambino e ampliarne le esperienze verso l'esterno.
Ha la fontanella pulsante
Ha la fontanella pulsante perché i capelli in corrispondenza della fontanella si alzano e si abbassano ritmicamente.
La propoli e lo zinco
Ho letto che assumere la propoli e lo zinco aiuta a ridurre le infezioni delle vie respiratorie. I consigli del Pediatra.
Allattamento al seno: la mamma che allatta
L'allattamento al seno è bello e utile, ma come fare? I nostri consigli alla mamma che allatta un neonato.
Ecografia morfologica in gravidanza
L'ecografia morfologica è finalizzata allo studio delle strutture anatomiche fetali per lo screening o la diagnosi delle malformazioni fetali.

Quiz della settimana

Che cosa è l'ambliopia?
Una particolare forma di zoppia
Il mancato o diminuito sviluppo della capacità visiva da uno o entrambi gli occhi
Una rara forma di strabismo che interessa alternativamente i due occhi
La difficoltà a vedere gli oggetti da lontano