ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Pulire i dentini da latte

I dentini da latte sono denti a tutti gli effetti e vanno assolutamente tenuti puliti. L'igiene orale deve essere esercitata da un genitore fino a che il bambino non è autosufficiente.

a cura di: Andrea Corain

Al mio bambino sono spuntati i primi due dentini da latte. Devo ugualmente tenerli puliti, anche se sono destinati a cadere?

Si, assolutamente. I dentini da latte sono denti a tutti gli effetti e svolgono vari ruoli importanti. Uno di questi è quello di fungere da guida per la crescita dei denti permanenti. Se il dente da latte presenta una carie molto estesa, tanto da frantumarsi o da richiederne l’estrazione, si può andare incontro a problemi al momento dell'eruzione del permanente.

L’igiene orale deve essere esercitata da un genitore fino a che il bambino non è autosufficiente. In particolare, nel periodo di eruzione dei primi elementi dentari, intorno ai 6-8 mesi di età, l’igiene può essere mantenuta senza infastidire il bambino facendo scorrere sulle superfici dentarie e sulle mucose una garza imbibita d’acqua dopo ogni pasto. Successivamente, con l’eruzione di più elementi dentari, può essere introdotto l’utilizzo di uno spazzolino a testina piccola e a setole morbide. Finché il bambino non acquisisce la capacità di mantenere la posizione eretta, l’igiene deve essere eseguita su un fasciatoio o comunque mantenendo il bambino in posizione sdraiata e ponendosi dietro la sua testa.

Quando il bambino riesce a stare in piedi autonomamente, il genitore si deve porre dietro di lui, con il braccio sinistro intorno alle sue spalle in modo da sostenere il collo e maneggiare lo spazzolino con la mano destra. Infine, è opportuno creare un ambiente positivo, magari con l’aiuto di giochi.

6/6/2007

2/12/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Pulire i dentini da latte"

Caduta precoce dei denti da latte
I bambini hanno 20 denti da latte che iniziano ad erompere dai 6 mesi ai 3 anni con progressione che può essere lenta o veloce precoce o tardiva.
È rientrato il dente da latte
Dopo un trauma gli è rientrato il dente da latte.
Ha rotto i due incisivi
Ha perso i due incisivi superiori ma uno dei monconcini rimasti è diventato nero.
Ha i denti macchiati di bianco
La pediatra ha voluto che la bambina riprendesse assolutamente il fluoro. I rimedi per le macchie bianche sui denti.
Carie da biberon
L'uso del biberon prima di addormentarsi può essere pericoloso per i denti provocando carie da biberon.
Si è rotto un pezzo di dente
Giocando si è rotto un pezzo di dente da latte. E' meglio farlo controllare dal dentista?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Celiachia e infertilità
Esiste una relazione tra celiachia e problemi di infertilità. In particolare, alcuni casi di abortività ricorrente e ridotta crescita fetale.
Ingrossamento della ghiandola mammaria
L'ingrossamento della ghiandola mammaria può essere inquadrato nell'ambito del telarca precoce. Può essere presente fin dalla nascita.
Posizione nel sonno e morte improvvisa del lattante
Statisticamente la SIDS (morte improvvisa del lattante) capita più spesso in chi ha una posizione nel sonno sbagliata.
Centri antiveleni
I consigli di cosa fare in caso di avvelenamento o ingestione di tossici o caustici.
La timidezza del bambino
Per aiutare il bambini timido a superare certe situazioni di timidezza non bisogna forzare le tappe del suo sviluppo psicologico.

Quiz della settimana

Quando si può considerare definitivo il colore degli occhi in un lattante?
a 2-3 mesi di vita
a 4-5 mesi di vita
a 6-7 mesi di vita
a 11-12 mesi di vita