ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Pulire i dentini da latte

I dentini da latte sono denti a tutti gli effetti e vanno assolutamente tenuti puliti. L'igiene orale deve essere esercitata da un genitore fino a che il bambino non è autosufficiente.

a cura di: Andrea Corain

Al mio bambino sono spuntati i primi due dentini da latte. Devo ugualmente tenerli puliti, anche se sono destinati a cadere?

Si, assolutamente. I dentini da latte sono denti a tutti gli effetti e svolgono vari ruoli importanti. Uno di questi è quello di fungere da guida per la crescita dei denti permanenti. Se il dente da latte presenta una carie molto estesa, tanto da frantumarsi o da richiederne l’estrazione, si può andare incontro a problemi al momento dell'eruzione del permanente.

L’igiene orale deve essere esercitata da un genitore fino a che il bambino non è autosufficiente. In particolare, nel periodo di eruzione dei primi elementi dentari, intorno ai 6-8 mesi di età, l’igiene può essere mantenuta senza infastidire il bambino facendo scorrere sulle superfici dentarie e sulle mucose una garza imbibita d’acqua dopo ogni pasto. Successivamente, con l’eruzione di più elementi dentari, può essere introdotto l’utilizzo di uno spazzolino a testina piccola e a setole morbide. Finché il bambino non acquisisce la capacità di mantenere la posizione eretta, l’igiene deve essere eseguita su un fasciatoio o comunque mantenendo il bambino in posizione sdraiata e ponendosi dietro la sua testa.

Quando il bambino riesce a stare in piedi autonomamente, il genitore si deve porre dietro di lui, con il braccio sinistro intorno alle sue spalle in modo da sostenere il collo e maneggiare lo spazzolino con la mano destra. Infine, è opportuno creare un ambiente positivo, magari con l’aiuto di giochi.

6/6/2007

31/7/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Pulire i dentini da latte"

Il dente si è scurito
Il cambiamento di colore del dente indica una perdita di vitalità dell'elemento.
Un dente da latte giallastro
Ha i denti da latte gialli. Che cosa si può fare per curare o prevenire tale situazione? I consigli dell'odontoiatra.
Si è rotto un pezzo di dente
Giocando si è rotto un pezzo di dente da latte. E' meglio farlo controllare dal dentista?
Colore dei denti
I denti, sia superiori che inferiori, hanno assunto una colorazione giallo-ocra. E' consigliabile una visita dal dentista.
Macchie bianche sui denti da latte
I due dentini centrali hanno delle macchie bianche. E' necessaria una visita dal pedodontista di fiducia.
Togliere o no i denti da latte?
E' necessario rivolgersi all'ortodonzista che è in gradi di valutare se è necessaria l'estrazione del dente da latte.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo