ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Pulire i dentini da latte

I dentini da latte sono denti a tutti gli effetti e vanno assolutamente tenuti puliti. L'igiene orale deve essere esercitata da un genitore fino a che il bambino non è autosufficiente.

a cura di: Andrea Corain

Al mio bambino sono spuntati i primi due dentini da latte. Devo ugualmente tenerli puliti, anche se sono destinati a cadere?

Si, assolutamente. I dentini da latte sono denti a tutti gli effetti e svolgono vari ruoli importanti. Uno di questi è quello di fungere da guida per la crescita dei denti permanenti. Se il dente da latte presenta una carie molto estesa, tanto da frantumarsi o da richiederne l’estrazione, si può andare incontro a problemi al momento dell'eruzione del permanente.

L’igiene orale deve essere esercitata da un genitore fino a che il bambino non è autosufficiente. In particolare, nel periodo di eruzione dei primi elementi dentari, intorno ai 6-8 mesi di età, l’igiene può essere mantenuta senza infastidire il bambino facendo scorrere sulle superfici dentarie e sulle mucose una garza imbibita d’acqua dopo ogni pasto. Successivamente, con l’eruzione di più elementi dentari, può essere introdotto l’utilizzo di uno spazzolino a testina piccola e a setole morbide. Finché il bambino non acquisisce la capacità di mantenere la posizione eretta, l’igiene deve essere eseguita su un fasciatoio o comunque mantenendo il bambino in posizione sdraiata e ponendosi dietro la sua testa.

Quando il bambino riesce a stare in piedi autonomamente, il genitore si deve porre dietro di lui, con il braccio sinistro intorno alle sue spalle in modo da sostenere il collo e maneggiare lo spazzolino con la mano destra. Infine, è opportuno creare un ambiente positivo, magari con l’aiuto di giochi.

6/6/2007

31/7/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Pulire i dentini da latte"

Trauma di un dente da latte
Ci hanno consigliato di mettere una protesi nello spazio del dente perso per permettere di mantenere il giusto spazio tra i denti.
Un dente da latte giallastro
Ha i denti da latte gialli. Che cosa si può fare per curare o prevenire tale situazione? I consigli dell'odontoiatra.
Difetti dello smalto nei denti da latte
I difetti congeniti dello smalto dei denti da latte sono un disturbo non pericoloso ma difficilmente risolvibile.
Il dente si è scurito
Il cambiamento di colore del dente indica una perdita di vitalità dell'elemento.
Si è rotto un pezzo di dente
Giocando si è rotto un pezzo di dente da latte. E' meglio farlo controllare dal dentista?
Un dente fessurato
Il dente fessurato è un'anomalia di forma del dente di latte che può essere o meno associata ad un'anomalia di numero degli elementi decidui.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ha quasi un mese, ma non gli è ancora caduto il moncone ombelicale
La caduta del moncone ombelicale: ad un mese di vita, se non fosse già caduto, va reciso chirurgicamente.
Le sono già comparse le smagliature sul seno
Il seno si è riempito di smagliature ancora rosse, posso fare qualcosa di più efficace? I consigli del dermatologo.
Pro e contro l'asilo nido
La scelta di mandare all'asilo nido bambini anche molto piccoli è un'esigenza "moderna". I consigli del Pediatra.
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
La pelle del neonato
La pelle del neonato è soggetta ad arrossamenti ed irritazioni a causa dell'estrema fragilità cutanea e del contatto prolungato con fattori irritanti.

Quiz della settimana

Per quanto tempo si può conservare in frigorifero il latte materno, senza perdere nessuna delle sue molteplici proprietà?
meno di 12 ore
non piu di 24 ore
36 ore
oltre le 48 ore