ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Rene policistico

Il rene policistico o malattia del rene policistico è un difetto renale bilaterale, geneticamente trasmesso da entrambi i genitori. E' una malattia molto variabile.

a cura di: Dott. Roberto Bussi (pediatra)

A mio figlio di quattro anni è stato riscontrato, da ecografia, un rene policistico. In attesa di fare esami più approfonditi (penso una scintigrafia) vorrei sapere altre informazioni in merito. Le cisti si possono operare o aspirare? Che differenza c'e tra rene policistico e multicistico? Possono causare episodi di mal di pancia e vomito?

Ecco in sintesi le principali differenze tra i due tipi di patologia renale.

Il rene multicistico: è evidente già in epoca prenatale; è più frequente nei maschi; le cisti non sono comunicanti; l'uretere (il tubicino che trasporta l'urina in vescica) è chiuso per cui il rene non è funzionante; di solito è unilaterale; non è ereditario; è asintomatico alla nascita; il sospetto diagnostico viene suggerito con l'ecografia prenatale. Possibili complicanze sono le infezioni, l'ipertensione arteriosa e l'insufficienza renale.

Il rene policistico o malattia del rene policistico: è bilaterale; è geneticamente trasmesso da entrambi i genitori (la trasmissione è di solito autosomica recessiva, cioè la malattia viene trasmessa da due genitori portatori sani della patologia); può restare senza sintomi fino a dopo la prima infanzia; possono essere associate cisti del fegato con importante sofferenza del fegato stesso; la diagnosi è ecografica ed evidenzia anche reni aumentati di volume; il trattamento è di supporto, mirato soprattutto al controllo dell'ipertensione arteriosa; è possibile l'evoluzione in insufficienza renale.

La malattia del rene policistico è comunque molto variabile; la biopsia può essere utile anche per formulare la prognosi. Le cisti non si possono operare né aspirare.

19/11/2002

28/8/2018

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Rene policistico"

La nefrite
La nefrite o glomerulonefrite è un'infiammazione che coinvolge tutto il rene. Può guarire nel giro di una settimana.
Doppio distretto renale
E' importante conoscere la funzionalità renale di ogni distretto e la valutazione migliore è data dalla scintigrafia.
Ematuria famigliare benigna
Le hanno diagnosticato l'ematuria famigliare benigna ma non è necessario seguire alcuna dieta particolare e la prognosi è ottima.
Sangue nelle urine
La presenza di sangue nelle urine va sempre accertata ed eventualmente approfondita.
Agenesia renale
Per agenesia renale si intende una malformazione congenita in cui l'organo non si forma durante la vita uterina.
Displasia cistica bilaterale
Il termine displasia multicistica si riferisce in genere ad un rene che è totalmente displasico e costituito da un insieme di grossolane cisti.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo