ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Si può fare due volte la varicella?

Ha già avuto la varicella ed gli hanno prescritto l'Acyclovir. E' immune o potrà essere contagiato una seconda volta?

a cura di: Dott. Saverio Mirabassi (pediatra)

Mio figlio ha avuto la varicella ad un anno e mezzo e la pediatra gli ha prescritto l'Acyclovir, dato che aveva avuto anche una forte reazione al vaccino per il morbillo. Adesso, dopo circa quattro mesi, hanno preso la varicella anche i suoi cuginetti (di tre anni ed un anno e mezzo). Mi è stato detto che oltre ad "attenuare"in qualche modo la malattia, l'Acyclovir può avere anche effetti sulla effettiva immunizzazione alla varicella. Mi chiedo quindi se posso considerare il mio bambino, curato a suo tempo con l'Acyclovir, ormai davvero immune e non preoccuparmi di farlo entrare in contatto con i cugini, oppure il mio piccino potrebbe rischiare di riprendere la varicella ancora? (da notare che comunque mio figlio sviluppò parecchie bollicine con tutto il loro regolare decorso da varicella...). Vi ringrazio per qualunque indicazione mi potrete dare.

Se le cose stanno come è scritto, non c'è nessun problema: l'effettiva evidenza di malattia (somministrato o no l'Acyclovir ) rende il paziente (per altri versi sano e immunocompetente) libero dalla ripresentazione di un secondo episodio di varicella. In sostanza, la terapia non modifica la risposta immune e non impedisce che si formino anticorpi protettivi specifici.

22/1/2002

25/7/2018

I commenti dei lettori

Sono un ragazzo di 14 anni e il mio corpo si è riempito di brufoli che sembrano piccole vesciche compreso il cuoio capelluto.La varicella l'ho già avuta da piccolo.Mi devo preoccupare?

Roberto Susanu (UD) 30/12/2010

Sono un ragazza di 17 anni e il mio corpo si è riempito di brufoli che sembrano piccole vesciche compreso il cuoio capelluto. La varicella l'ho già avuta da piccola. Mi devo preoccupare?

ashley (42) 04/02/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Si può fare due volte la varicella?"

Perché non ha preso la varicella?
La varicella è una malattia virale altamente contagiosa.
Varicella in gravidanza
Contrarre la varicella in gravidanza è una situazione rara, ma non rarissima: leggi i nostri consigli.
Vaccinazione contro la varicella durante l'allattamento
E' possibile vaccinarsi contro la varicella durante l'allattamento. Il vaccino puo' essere somministrato dal suo Medico curante.
Vaccino contro la varicella
La varicella è una malattia molto comune, che nella maggior parte dei casi decorre in maniera blanda.
Profilassi e terapia per la varicella
Non sempre è necessario sottoporre il bambino contagiato dalla varicella ad una profilassi.
Le più comuni malattie dell'infanzia
Morbillo, Parotite, Pertosse, Rosolia, Quinta malattia, Scarlattina, Sesta malattia e Varicella.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Quale delle seguenti caratteristiche di sviluppo non è di solito presente in un bambino di cinque mesi compiuti?
Emette piccole risa
Sorride ai visi sorridenti
Si osserva le mani
Gioca seduto sul pavimento o nel box