ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

La sindrome di Pierre-Robin

La Sindrome di Pierre Robin è una anomalia cranio facciale caratterizzata da mandibola piccola (micrognazia) con arcate dentarie alte o palatoschisi (non completa chiusura del palato).

a cura di: Dott. Antonio Andreacchio (ortopedico)

Le conseguenze della sindrome di Pierre-Robin Potete spiegarmi bene cosa comporta la Sindrome di Pierre Robin? Quali discapiti può portare alla bambina, quali rimedi ci sono per poter "eliminare" questa malattia?

La Sindrome di Pierre Robin è una anomalia cranio facciale caratterizzata da mandibola piccola (micrognazia) con arcate dentarie alte o palatoschisi (non completa chiusura del palato). La particolare conformazione della mandibola e del palato impedisce il normale impianto della lingua; in posizione supina la lingua per gravità cade all'indietro potendo creare difficoltà di respiro. La lingua di solito è normale come volume ma, essendo piccola, la mandibola può creare difficoltà nella respirazione. Il bambino, per quanto detto sopra, dovrebbe essere tenuto in posizione prona. Nel 30% dei casi è necessaria la tracheotomia (N.d.R.: operazione chirurgica che consiste nell'incisione della parete anteriore della trachea, generalmente alla base del collo, per metterla in comunicazione diretta con l'esterno quando sia impossibile la respirazione naturale attraverso la bocca e il naso).

L'alimentazione di questi bambini non è facile e richiede molta attenzione e pazienza, ma di solito avviene senza l'uso della sonda. Di solito la crescita normale della mandibola risolve in pochi mesi la caduta della lingua mentre raggiunge una grandezza quasi normale tra i quattro ed i sei anni. Le anomalie dei denti dipendono da caso a caso. La Sindrome di Pierre Robin può essere associata ad altre anomalie congenite.

9/10/2012

21/2/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

A tre anni non riesce ancora a strutturare le frasi
La variabilità dei tempi e modi dello sviluppo del linguaggio è notevole ma, in presenza di alcuni "segnali" significativi, vanno valutati alcuni aspetti.
Accertamenti a tappeto e screening
In Pediatria è corretto eseguire accertamenti (del sangue, strumentali o visite) solo quando esiste un sospetto diagnostico.
Problemi di inserimento in prima media
E' in crisi, continua a piangere per l'enorme cambiamento che le medie comportano.
Intervallo di tempo fra la somministrazione di vaccini diversi
Ci sono intervalli di tempo da rispettare tra un vaccino e l'altro?
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte