ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Stitichezza e alimentazione

La stitichezza (stipsi) spesso si verifica quando l'alimentazione non è equilibrata.

a cura di: Dott. Renato Sambugaro (allergologo pediatra)

Ho due bambine, una di tre anni e mezzo e una di due anni. La prima è stata alimentata con latte artificiale fino ad un anno, e poi con latte di crescita fino a tre. La seconda con latte materno fino a 18 mesi, e poi con latte vaccino intero. Adesso entrambe prendono il latte vaccino, nella quantità di mezzo litro al giorno. Mi pare che, da quando sono passata al latte vaccino intero, le bimbe abbiano iniziato a soffrire di stitichezza. Un'amica dice che può essere una lieve intolleranza al latte vaccino, e che dovrei dare il latte di capra o, come dice il suo pediatra, bollire il latte vaccino per cinque minuti, dato che quest'operazione, secondo lui, rende più digeribili le proteine del latte e quindi allontana il rischio di allergie e anche solo di intolleranze. È davvero così? Siccome le mie figlie non gradiscono molto la frutta e la verdura, temo che la bollitura possa diminuire ancor più la dose di vitamine che assumono con gli alimenti, e quindi vorrei davvero essere certa che sia da fare.

Considerato il lungo periodo in cui le bambine hanno assunto proteine del latte, senza manifestare alcuna sintomatologia, escluderei l'intolleranza ipotizzata dalla solerte amica. Spesso invece la stipsi si verifica quando l'alimentazione non è equilibrata ed in questo caso la conferma viene dal fatto che l'assunzione di frutta e verdura è difficile. Tralascerei il latte di capra e le varie bolliture ed invece cercherei di fare assumere alle bimbe una quantità di fibre adeguata, in modo da aiutare l'intestino pigro nello svuotamento.

Utilizzi quindi senza problemi il latte come abitualmente fa, ma faccia in modo che le bimbe lo assumano insieme alle fibre (ci sono in commercio svariati tipi di cereali) e cerchi di stimolarle nell'assunzione di frutta e verdura, cambiando il modo di assunzione (frullati di frutta invece del frutto singolo, passati di verdura in brodo invece della verdura singola) Vedrà che con un po' di pazienza la stipsi si risolverà e "l'intolleranza" sarà solo un ricordo.

27/1/2004

9/5/2015

I commenti dei lettori

buonasera a tutti, ho una bambina di tre anni che ha sofferto di stipsi.Io personalmente mi sono affidata totalmente a quanto suggerito dal pediatra.Una dieta a base di fibre, frutta e verdura, cotta e cruda. E perche' no, una buona dose di pazienza e tutto si e' risolto.

Fausta (NU) 05/03/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Stitichezza e alimentazione"

Sanguinamento rettale
Le cause di sanguinamento rettale con sangue rosso vivo in un lattante possono essere diverse.
Stitichezza nel neonato
La stitichezza del neonato non dipende dalla frequenza, quanto piuttosto dallo sforzo ad evacuare, causato dalla eccessiva compattezza delle feci.
Integrazione del latte materno
Dopo il 6° mese è opportuno provare ad integrare il latte materno introducendo alimenti diversi dal latte.
Latte ipoallergenico
Fino a quando dovrà continuare a bere un latte ipoallergenico?
Coliche gassose e allergia al latte
Le coliche gassose possono essere provocate da un'allergia al latte? I consigli del pediatra.
Esami con risultati contraddittori
Si possono verificare con frequenza esami con risultati contraddittori di Rast e prick test con risultati contraddittori.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Analisi preventive per una bambina di un anno
Gli esami andrebbero prescritti non per controllare se una bimbina sta bene, ma per cercare conferma a seguito di un sospetto clinico fondato e motivato.
Bambini, adolescenti e social network
I social network sono uno strumento per favorire lo scambio di informazioni e la conoscenza reciproca. E' necessario un attento controllo da parte dei genitori.
Ittero del neonato o ittero neonatale
Ittero neonatale (del neonato): l'eccesso di bilirubina ha varie cause e conseguenze anche gravi, per cui si cura con la fototerapia.
Fecondazione: come avviene
Ecco come avviene la fecondazione: in una "gara" fra spermatozoi per la fecondazione dell'ovulo l'inizio della vita.
La crescita del bambino
Il pediatra, per controllare se la crescita e lo sviluppo procedono regolarmente, confronta le misure del bambino con tabelle standardizzate.

Quiz della settimana

Secondo il calendario vaccinale in vigore in Italia, il vaccino antipoliomielite:
viene somministrato per via intramuscolare
viene somministrato per via orale
viene somministrato prima per via intramuscolare e poi per via orale nei richiami successivi
non viene più somministrato perché la malattia è ormai scomparsa