ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Soffre di strabismo

Mette un occhio verso l'interno. Può essere allora solo un vezzo e passerà o soffrirà di strabismo? Può trattarsi di uno pseudostrabismo o di una forma di strabismo accomodativo.

a cura di: Prof. Paolo Nucci (oculista)

Ho una bimba di 26 mesi e ultimamente mette spesso un occhio verso l'interno ma solo quando mi fissa con lo sguardo, mentre normalmente (ad esempio quando gioca) non lo fa. L'oculista l'ha visitata ma non ha riscontrato alcuna anomalia se non forse un po’ di astigmatismo nell'occhio interessato. Può essere allora solo un vezzo e passerà? Per misurare l'astigmatismo nell'occhio sarebbe necessario metterle l'atropina per una settimana, cosa che io, data l’età della bambina non vorrei fare.

E’ difficile darle una risposta più esauriente di quella del suo oculista.
In questo caso può trattarsi di uno pseudostrabismo (dovuto alla larga radice del naso dei bambini) oppure di una forma di strabismo accomodativo, intermittente, legato all'attività ravvicinata.
Forse è per questo che le è stata consigliata la somministrazione di atropina. Io la uso pochissimo per l'effetto prolungato ed invalidante e per le frequenti reazioni tossiche, ma si tratta comunque di un farmaco largamente utilizzato. In alternativa preferisco usare cicloplegici (cioè farmaci in grado di dilatare la pupilla) a breve durata.
Entrambi i metodi sono comunque utili per avere risultati più precisi circa la presenza di errori refrattivi.

1/6/2000

18/2/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Soffre di strabismo"

Strabismo nel bambino piccolo
Mio figlio di un anno presenta un leggero strabismo. Non bisogna allarmarsi nei primi mesi, ma se persiste lo strabismo richiede la visita dall'oculista.
Strabismo e febbre
Lo strabismo come conseguenza di episodi febbrili è solitamente dovuto ad una paralisi benigna del sesto nervo oculomotore o nervo abducente.
Tossina botulinica
Mia figlia soffre di strabismo e ci hanno consigliato la tossina botulinica. Richiede una breve anestesia generale.
Strabismo ad insorgenza improvvisa
Ha avuto due episodi (a distanza di 24 ore) di improvviso strabismo convergente. L'oculista ha parlato di strabismo causato da cefalea.
Gli occhiali
Le hanno prescritto l'uso degli occhiali per ipermetropia per evitare l'insorgere dello strabismo.
Strabismo nei primi mesi di vita
Lo strabismo è del tutto normale nei primi mesi di vita, quando il bambino non è ancora in grado di utilizzare contemporaneamente i due occhi.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Quale delle seguenti caratteristiche di sviluppo non è di solito presente in un bambino di cinque mesi compiuti?
Emette piccole risa
Sorride ai visi sorridenti
Si osserva le mani
Gioca seduto sul pavimento o nel box