ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Sudamina

La sudamina è una irritazione della pelle dovuta ad un'eccessiva produzione di sudore che non riesce ad evaporare. I puntini rossi vengono sul collo, sulla nuca e all'inguine.

Il mio bambino di tre mesi presenta spesso sul collo e sulla pancia piccole bollicine rosse delle dimensioni di una capocchia di spillo. Mia suocera mi ha detto che potrebbero dipendere dal sudore. Non sarà invece che il mio latte è troppo grasso?

Il problema del suo bambino si definisce in termini medici sudamina. Si tratta di una irritazione della pelle dovuta ad un'eccessiva produzione di sudore che non riesce ad evaporare: un lattante protetto da troppi indumenti e mantenuto in un ambiente non ben arieggiato e troppo caldo, tende ad accumulare molto calore e, per liberarsene, è obbligato a sudare copiosamente. Il sudore, trovandosi a contatto con la pelle, provoca a causa del contenuto dei suoi sali minerali e dei suoi acidi irritazione e infiammazione. Trattenendosi poi nei pori della cute, forma piccolissime vescichette che sporgono leggermente dalla superficie della pelle rendendola ruvida al tatto. Compaiono inoltre puntini rossi e arrossamenti soprattutto sul collo, sulla nuca, all'inguine e sul pancino, molto spesso accompagnati da un fastidioso prurito.

Per alleviare i disturbi del bambino la mamma può immergere il piccolo, anche più volte al giorno, in una vaschetta ripiena di acqua tiepida a cui verrà aggiunto un cucchiaio di bicarbonato o di amido di riso. Se la sudamina è diffusa e il prurito intenso qualche volta è possibile, consultato il pediatra, somministrare un antistaminico per bocca. Una volta risolta l'infiammazione, per ammorbidire la pelle ruvida e screpolata, è utile applicare più volte nel corso della giornata una pomata a base di ossido di zinco. Esistono inoltre alcune misure preventive per ridurre l'entità del disturbo: non coprire troppo i bambini: il neonato non ha bisogno di essere più vestito di noi adulti anche perché fa molta più fatica a smaltire il sudore poiché ha a disposizione una superficie di evaporazione molto ridotta (all'incirca un nono di quella degli adulti). Di conseguenza, se fa molto caldo, è utile togliere ogni tanto anche il pannolino; non tenere il piccolo per lungo tempo in stanze o in zone non ventilate; non avere paura di usare l'aria condizionata, sia in casa che in auto.

1/1/1997

1/3/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Sudamina"

Sudorazione molto forte
All'età di sei anni, soffre di una sudorazione molto forte. La situazione andrà valutata nel suo complesso dal pediatra.
Forte sudorazione
Mia figlia di sette anni emette una sudorazione simile a quella degli adulti. E' normale? Potrebbe trattarsi di pubertà precoce.
Disidrosi
La disidrosi è un disturbo della pelle con prurito, formazione di vescicole e desquamazione alle dita delle mani e dei piedi.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo