ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ha un capezzolo in più

Gli hanno riscontrato un capezzolo in più sul torace. E' sintomo di qualche anomalia? Nella stragrande maggioranza dei casi sono solo abbozzati e quasi impercettibili.

a cura di: Dott. Rodolfo Varani (pediatra)

Nel mio bambino hanno riscontrato un piccolissimo "terzo capezzolo" nella parte destra del torace (sotto quello "normale"). Devo fare dei controlli? È sintomo di un qualche problema o di un'anomalia?

Questo fatto di un capezzolo soprannumerario e poco evidente è abbastanza frequente e, a volte, se ne riscontrano due pari pari sotto i principali. Nella stragrande maggioranza dei casi sono solo abbozzati e quasi impercettibili. Molto spesso il reperto passa inosservato ma, ad un occhio esperto, quella piccola diversità della pelle sulla linea del capezzolo vero non sfugge.

Non si deve fare alcun controllo. Dipende dal fatto che, in fondo, siamo dei mammiferi e che forse qualche milione di anni fa i nostri antenati avevano i quattro o sei capezzoli di altri mammiferi. Poi con i millenni si è selezionata la razza con due capezzoli.

6/3/2003

28/11/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ha un capezzolo in più"

Bottoncino mammario
Durante la pubertà maschile (che normalmente inizia dopo i 10 anni di età con l'ingrandimento dei testicoli) é abbastanza frequente una fase di ginecomastia.
Allattamento al seno: ragadi del capezzolo
Allattare al seno può essere doloroso: dipende da quanto profonde sono le ragadi del capezzolo.
Allattamento al seno: capezzolo introflesso
Il capezzolo introflesso è un difetto che interferisce con l'allattamento al seno.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno: quali vantaggi?
L'allattamento al seno rappresenta in assoluto il miglior tipo di alimentazione per il bambino nei suoi primi mesi di vita.
I disturbi del sonno nei neonati e nei bambini
Disturbi del sonno nei neonati: si svegliano parecchie volte di notte. Come facilitare il sonno nei bambini: i consigli del Pediatra.
Sindrome di West
La sindrome di West è una malattia epilettica con esordio nel 1° anno di vita, caratterizzata dalla presenza di spasmi epilettici.
Allattamento artificiale: come faccio a fargli accettare il biberon?
Consigli per far accettare il biberon in corso di allattamento artificiale.
Incompatibilità da RH in gravidanza
L'identificazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh deve essere sempre fatta all'inizio della gravidanza per tutelare la salute fetale.

Quiz della settimana

Che cosa significa la parola astenia?
Essere privo di forza
Altezza al di sotto della media
Carenza di vitamine
Sonnolenza