ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Trasposizione delle grandi arterie

La trasposizione delle grandi arterie è una malformazione cardiaca complessa caratterizzata da una doppia inversione tra gli atri ed i ventricoli, ed i ventricoli e le grandi arterie.

a cura di: Prof. Giovanni Stellin (cardiochirurgo)

Nostro figlio di sei mesi è nato con una trasposizione corretta delle grosse arterie (L-TGA+DIA+DIV+Stenosi arteria polmonare), ha una buona compensazione e saturazione e verrà operato tra qualche anno. Quali sono i tipi di operazione che oggi vengono eseguiti per questo tipo di problema? Con quale percentuale di successo e con che prospettiva di vita?

La L-Trasposizione delle Grandi Arterie (L-TGA) è una malformazione cardiaca complessa caratterizzata da una doppia inversione tra gli atri ed i ventricoli, ed i ventricoli e le grandi arterie. Infatti, il ventricolo sinistro riceve sangue dall'atrio di destra ed espelle il sangue non in aorta, ma in arteria polmonare. I ventricoli sono pertanto invertiti, dal momento che il ventricolo destro pompa il sangue che dovrebbe pompare il ventricolo sinistro, e viceversa. Per questo doppio errore (chiamato doppia inversione) la fisiologia del circolo è corretta (ecco il termine di trasposizione corretta), anche se la malformazione del cuore è complessa.

Molto spesso, associata a questa doppia inversione, vi sono altre malformazioni, tra cui le più frequenti sono il difetto del setto ventricolare (DIV) e la stenosi polmonare. Queste due malformazioni associate sono presenti nel bambino in oggetto. Non vi è una data magica per la correzione (il bambino ha ora 6 mesi), se il paziente è in buone condizioni generali e non diventa particolarmente cianotico. E' preferibile tuttavia correggere la lesione attorno all'anno di vita, in modo da ripristinare precocemente le normali funzioni del cuore ed anche degli altri organi ed apparati. La correzione "classica" consiste nel correggere le lesioni cardiache associate (in questo caso chiudere il DIV e ripristinare una connessione tra il ventricolo e l'arteria polmonare "non ostruita", ottenibile di solito con una protesi valvolata). Il ventricolo destro farebbe tuttavia le funzioni del ventricolo sinistro.

Vi è un'altra correzione che ultimamente sembra dare migliori risultati a distanza, che consiste in una correzione "anatomica" delle malformazioni. Questa correzione consiste nel riportare il ventricolo sinistro alla sua funzione anatomica (cioè quella di pompare il sangue ad alta pressione) relegando il "più debole" ventricolo destro alla sua funzione di pompa a bassa pressione, in arteria polmonare. Contemporaneamente vengono ovviamente corretti i vizi associati alla trasposizione corretta.

19/1/2001

27/4/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Trasposizione delle grandi arterie"

Trasposizione delle grandi arterie
La trasposizione delle grandi arterie è una malattia relativamente frequente caratterizzata da un inversione delle grandi arterie che nascono dal cuore.
Coronarografia
La coronarografia permette di visualizzare le arterie del cuore.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
La pelle del neonato
La pelle del neonato è soggetta ad arrossamenti ed irritazioni a causa dell'estrema fragilità cutanea e del contatto prolungato con fattori irritanti.
Non riesce a respirare dal naso
Ha tolto le adenoidi, ma non riesce a repirare dal naso.
Controllo della vista di un bambino piccolo
Entrambi i genitori sono miopi. Quale struttura scegliere per un bambino di nove mesi? I consigli dell'oculista.
La cameretta del neonato
Come arredare la cameretta del neonato tenendo conto di quelle che saranno le sue esigenze future.

Quiz della settimana

Per quanto tempo si può conservare in frigorifero il latte materno, senza perdere nessuna delle sue molteplici proprietà?
meno di 12 ore
non piu di 24 ore
36 ore
oltre le 48 ore