ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Trauma di un dente da latte

Ci hanno consigliato di mettere una protesi nello spazio del dente perso per permettere di mantenere il giusto spazio tra i denti ed evitare di dover mettere in futuro un apparecchio.

a cura di: Dott.ssa Carla Fonda (odontoiatra e protesista dentale e specialista in ortodonzia)

Mio figlio di 3 anni ha avuto un trauma al volto con l'avulsione completa dell'incisivo superiore di destra, ho fatto una lastra digitale che ha escluso fratture o residui del dente, l'alveo e slargato e non ha permesso di riposizionare il dente. Mi è stato proposto di posizionare una protesi nello spazio del dente perso (da una dentista mia amica e quindi non interessata all'aspetto economico) per permettere di mantenere il giusto spazio tra i denti ed evitare di dover mettere in futuro un apparecchio per l'arcata superiore. Il pediatra di famiglia mi invece detto di lasciare cosi il bambino e non mettere nulla! Che mi dite al riguardo?

La protesi utilizzata quale mantenitore di spazio per i denti frontali (incisivi) ha un'indicazione puramente estetica. In generale, infatti, il mantenitore di spazio viene utilizzato in situazioni in cui viene perso un elemento dentario da latte (deciduo) nei settori posteriori della bocca (molarini decidui) in prossimità di elementi dentari definitivi già erotti o in via di eruzione che potrebbero effettivamente spostarsi e “portare via spazio” ad un dente definitivo che dovrà erompere molto tempo dopo.

Nel caso in questione, l'incisivo superiore è il primo dente che eromperà nell'arcata superiore, per cui troverà lo spazio necessario, sempre che non si evidenzino  altre problematiche ortodontiche indipendenti dalla perdita precoce dell'incisivo da latte.

8/6/2010

27/9/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Trauma di un dente da latte"

I sintomi della dentizione nei neonati
La dentizione nei neonati è anticipata da alcuni sintomi. Molto spesso è causa di irritazione delle gengive dei neonati.
Eruzione dei dentini da latte
Esiste una certa variabilità dell'epoca di eruzione dei dentini da latte? Il parere dell'odontoiatra.
Ha i denti macchiati di bianco
La pediatra ha voluto che la bambina riprendesse assolutamente il fluoro. I rimedi per le macchie bianche sui denti.
Dentini inferiori distanziati
A mio figlio si sono distanziati i dentini inferiori. A 5 anni è normale osservare uno spazio aprirsi tra i denti di entrambe le arcate.
Carie da biberon
L'uso del biberon prima di addormentarsi può essere pericoloso per i denti provocando carie da biberon.
Trauma sui denti decidui
Le linee guida moderne in caso di trauma da trauma da dente decidui.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Acetone
Acetone o chetosi: una situazione molto frequente in età pediatrica ed è dovuta ad un disturbo momentaneo del metabolismo del bambino.
Depressione post-partum
La depressione post-partum o depressione post-natale è un disturbo dell'umore che colpisce molte donne nel periodo immediatamente successivo al parto.
Neonato che dorme nel lettino
Non esistono controindicazioni a fare dormire un neonato da subito nel lettino. Può essere utile l'uso del riduttore per sentirsi più "contenuti".
Giocare a calcio a sei anni
Ci hanno sconsigliato di far giocare a calcio nostro figlio di 6 anni a causa della facilità con cui possono formarsi dei microtraumi alle ossa.
Nonni o baby-sitter?
Quando riprenderò il lavoro, sarà meglio affidare il mio bambino ai nonni o alla baby-sitter? Il consiglio della psicologa.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte