ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Vaccino contro la carie

Mi hanno detto che esiste un vaccino contro la carie. Per comprendere la difficoltà realizzativa del vaccino si deve tener presente che la carie è provocata da numerosi microrganismi.

a cura di: Dott. Gabriele Floria (odontoiatra, protesista dentale e specialista in ortognatodonzia)

Un mio collega mi ha segnalato che in America e forse anche in nazioni europee è disponibile un "vaccino contro la carie". Volevo sapere se la notizia è vera e se un simile prodotto è attendibile.

Non mi risultano informazioni in questo senso: di certo si sta lavorando in molti laboratori nel mondo per ottenerlo ed un giorno speriamo di averlo per risolvere finalmente questa antipatica patologia.
Per comprendere la difficoltà realizzativa del vaccino si deve tener presente che la carie è provocata da numerosi microrganismi ed inoltre, diciamolo pure, ci sarebbero interessi economici ben più ampi (dentifrici, spazzolini, collutori e tutti i prodotti dell'odontoiatria conservativa) rispetto alla vendita di un vaccino. Comunque noi continuiamo a sperare.

25/9/2000

30/5/2015

I commenti dei lettori

Gli scienziati inglesi sono riusciti a ottenere dalle piante di tabacco geneticamente modificate un vaccino efficace contro la carie: è quanto afferma un recente rapporto pubblicato sulla rivista Nature Medicine. I risultati della sperimentazione condotta sui pazienti per una durata di quattro mesi sono talmente incoraggianti da far sperare che la terapia possa essere resa disponibile al pubblico entro pochi anni. TL'insorgenza della carie è provocata dallo Streptococcus mutans, un batterio che, nutrendosi dei carboidrati che si depositano sui denti a causa di una cattiva igiene orale, produce sostanze acide e colpisce la metà dei bambini di cinque anni e tre quarti dei ragazzi di diciassette. Il nuovo vaccino liquido viene semplicemente spennellato sui denti: poche applicazioni sono sufficienti per garantire una protezione contro la carie per almeno quattro mesi. I componenti attivi sono anticorpi che si attaccano ai batteri responsabili della carie, impedendo che attecchiscano alla superficie dentale e , mentre i microbi resi così inattivi vengono eliminati con il normale lavaggio dei denti, al loro posto si insediano altri microrganismi innocui che non lasceranno più spazio a nuove invasioni da parte di colonie nocive di Streptococcus mutans. Il vaccino è il risultato di 25 anni di ricerca condotta presso il Guys Hospital di Londra. L'obiettivo iniziale era produrre un vaccino tradizionale da somministrare tramite iniezione, ma gli enormi progressi compiuti nel campo della biologia molecolare hanno permesso di realizzare piante di tabacco geneticamente modificate che, come piccole "fabbriche", producono grandi quantità di vaccino sicuro e pulito da assumere per via orale. Otto piccole piante o un esemplare adulto sono sufficienti per produrre la quantità di vaccino necessaria per un ciclo completo di trattamento. La produzione di questo vaccino su larga scala da piantagioni di tabacco avrà quindi costi molto contenuti. Fonte: http://www.eufic.org/article/it/artid/vaccino-biotecnologico-contra-carie/

Dr.Jack (MI) 28/11/2010

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Vaccino contro la carie"

La sindrome da biberon
La sindrome da biberon è una forma di carie a rapida evoluzione che distrugge la dentatura da latte.
Sigillare i denti per prevenire le carie
Sigillare i denti molari permanenti dei bambini è utile per prevenire le carie. La durata media di una sigillatura è di circa due anni.
Acidità della saliva
Effettuare l'esame del ph della saliva perché ha sempre tante carie. Può essere utile? I consigli dell'odontoiatra.
Ha tutti i denti da latte cariati
A tre anni ha quasi tutti i denti cariati. Ci hanno consigliato l'operazione in anestesia totale con la quale le verranno asportati tutti i denti rovinati.
Dentista e gravidanza
Sono in cura dal dentista per una carie ed ho scoperto di essere incinta. Posso continuare la cura anche in gravidanza?
Una macchia scura su un dentino
Ho trovato un macchia scura su un dentino. Devo portarla urgentemente dal dentista? Il consiglio dell'Odontoiatra.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Beve molto: non avrà il diabete?
Bere molto (si dice polidipsia) rappresenta effettivamente uno dei segni del diabete, ma normalmente non è però l'unico segno.
Infezione da Chlamydia nel neonato
Il neonato può infettarsi al momento della nascita durante il passaggio nel canale da parto.
Quando introdurre il glutine nello svezzamento
Il glutine deve essere introdotto nella dieta dello svezzamento del bambino dopo il sesto mese di vita.
Calmare il pianto del neonato
Il pianto del neonato è fatto apposta per non lasciare indifferenti. Non esistono neonati che mangiano, dormono e non piangono mai.
Che ruolo gioca il freddo nelle malattie da raffreddamento?
Il termine "raffreddore" ha ancora senso? La sola esposizione al freddo non può causare una malattia infettiva delle prime vie aeree.

Quiz della settimana

Come si corregge una ernia ombelicale del diametro di 2 cm in un bambino di sei mesi di età?
Applicandovi sopra un cerotto
Con un intervento chirurgico immediato
Entrambe le cose sono da fare
Non si deve fare nulla