ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

approfondire insieme al Pediatra

La vitamina B6

La vitamina B6, detta anche piridossina, è idrosolubile, cioè si scioglie in acqua. E’ molto diffusa nella carne, nel pesce e nei legumi.

a cura di: Dott. Massimo Generoso (pediatra)

Dove si trova

La vitamina B6 detta anche piridossina è idrosolubile cioè si scioglie in acqua. E’ molto diffusa nella carne, nel pesce, nei legumi (piselli, fagioli), nel latte, nel fegato, nelle uova, nei cereali integrali, nelle nocciole, nel lievito. La massima perdita per cottura della vitamina B6 è del 50% del quantitativo totale.

A che cosa serve

La presenza della vitamina B6 influenza l’efficienza nell’utilizzo delle proteine da parte dell’organismo, ma anche la sintesi dell’emoglobina (la proteina all’interno dei globuli rossi) e il metabolismo (cioè il complesso di reazioni chimiche che avviene nell’organismo) degli zuccheri e dei grassi.

Che cosa succede se manca

La carenza di B6 è piuttosto rara ed è quasi sempre secondaria a:

  • aumentato fabbisogno, cioè la quantità necessaria all’organismo, come avviene nella gravidanza
  • alimentazione squilibrata per eccessivo apporto di proteine
  • uso di medicine ad azione antivitaminica B6, in particolare un farmaco contro la tubercolosi
  • uso di latte di mucca sterilizzato in autoclave ad alta temperatura

Le manifestazioni da carenza sono convulsioni nei lattanti, infiammazioni della pelle (squame giallastre e untuose, associate a arrossamento e prurito), della bocca, della lingua, anemia e nevriti, cioè infiammazione dei nervi.

9/9/2009

8/5/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "La vitamina B6"

Lo iodio
Lo iodio si trova negli alimenti di origine animale e vegetale. Buone fonti sono il pesce l’aglio, i fagioli, le zucchine bianche, le bietole e le cime di rapa.
Il selenio
Si trova negli alimenti di origine animale e vegetale. Non si sa esattamente quanto selenio contenga l’organismo umano.
La vitamina E
La vitamina E ha funzione antiossidante contro i radicali liberi. E' presente nei vegetali a foglia verde, nei piselli, nell'orzo, nel germe di grano.
La vitamina PP o niacina
La vitamina PP o niacina prende parte alle reazioni della respirazione cellulare.
Il sodio
Il sodio si trova in quasi tutti i cibi, soprattutto nel cloruro di sodio (il sale comune). Una carenza di sodio causa calo della pressione, crampi, debolezza.
La vitamina B5
La vitamina B5, detta anche acido pantotenico, è molto diffusa in tutti gli alimenti sia animali che vegetali.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Quale delle seguenti caratteristiche di sviluppo non è di solito presente in un bambino di cinque mesi compiuti?
Emette piccole risa
Sorride ai visi sorridenti
Si osserva le mani
Gioca seduto sul pavimento o nel box