ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

approfondire insieme al Pediatra

Vitamine nei cambi di stagione

Nei cambi di stagione è normale e assolutamente fisiologico sentirsi stanchi, fisicamente e mentalmente, affaticati, e deconcentrati.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Nei cambi di stagione è normale e assolutamente fisiologico sentirsi stanchi, fisicamente e mentalmente, affaticati, e deconcentrati. Il nostro fisico viene bombardato da richieste di energie che spesso non riesce a soddisfare.

Gli studenti devono ora affrontare un periodo di grosso impegno scolastico in vista degli esami e dello "sprint" finale. Questi giovani hanno bisogno, ora più che mai, di incrementare il proprio rendimento mentale, la concentrazione, l'attenzione e la memorizzazione.

Gli adulti non sono da meno, affetti al giorno d'oggi da un vero e proprio "stress lavorativo" che provoca affaticamento, spossatezza e svogliatezza. Oltre al carico lavorativo, spesso per le donne si aggiungono anche tutte quelle attività quotidiane che le aspettano al ritorno a casa. E' necessaria perciò una vera e propria sferzata di energia per affrontare al meglio i cambi di stagione.

Un valido aiuto può venire dall'assunzione di vitamine e sali minerali, in grado di aumentare l'efficienza dell'organismo e la resistenza agli stress, migliorando le proprie risorse psico-fisiche. Possono essere molto utili anche agli sportivi e a chi pratica attività fisica per migliorare le proprie performance.

Tra le vitamine, le ideali sono quelle del gruppo B, perché sono le più utili per stimolare l’attività celebrale e hanno la capacità di ottimizzare la produzione di energia.

Tra i sali, invece, via libera a magnesio, calcio e potassio. Tutti e tre questi minerali intervengono a vari livelli nei meccanismi che mantengono la tonicità dei muscoli e del sistema nervoso: il potassio aiuta a contrastare la fatica e a mantenere l’efficienza cardiaca, mentre magnesio e calcio sono indispensabili per l'attività muscolare.

14/9/2009

4/9/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ha paura dei tuoni
Mio figlio di due anni ha paura dei tuoni e dei forti rumori. E allora cosa fare con un bimbo pauroso? I consigli dello psicologo.
Rimane attaccata al seno anche un'ora
Ad ogni poppata rimane attaccata al seno anche un'ora. E fa 3 o 4 pasti di notte. Le regole per un buon attacco al seno.
Speciale: Le cause del mal di gola
Il mal di gola si accompagna spesso ai cambiamenti climatici tipici del periodo autunnale. Nella maggior parte dei casi, in età pediatrica è provocato da virus.
Il biscotto nel latte?
E' consigliabile aumentare la quantità di latte piuttosto che mettere il biscotto nel latte. L'introduzione del biscotto è consigliabile dal 4° mese.
La toxoplasmosi in gravidanza: il gatto o il cane in casa danno problemi? Che prevenzione attuare?
La toxoplasmosi può essere presa dal gatto o dal cane? I consigli da seguire durante la gravidanza e la prevenzione da seguire nell'alimentazione.

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti è una controindicazione all'allattamento materno?
La miopia
La prematurità
L'infezione da virus HIV (quello che provoca l'AIDS)
L'ittero da latte materno