ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

SIPPS

società italiana di pediatria preventiva e sociale

Progetto "MiVoglioBene": sedentarietà

Il movimento è essenziale per lo sviluppo fisico e mentale del bambino. Purtroppo oggi i bambini si muovono molto meno che nei decenni passati, perché stanno molte ore seduti.

a cura di: SIPPS (società italiana di pediatria preventiva e sociale)

Il movimento è essenziale per lo sviluppo fisico e mentale del bambino. Fin dai primi mesi di vita i bambini hanno una naturale tendenza al movimento spontaneo, che spesso viene interpretata dai genitori come “irrequietezza” o “iperattività”.
Purtroppo oggi i bambini si muovono molto meno che nei decenni passati, perché stanno molte ore seduti, magari impegnati in attività di scarsa stimolazione psicofisica.

sipps MiVoglioBene - sedentarietà

Negli Stati Uniti, in cui la prevalenza di obesità è simile all’Italia, il 17% dei bambini (quasi 2 bimbi su 10) tra 0 e 12 mesi e il 48% dei bambini (quasi 5 bimbi su 10) tra 13 e 24 mesi è già esposto a più di due ore di televisione al giorno, e questa percentuale tende ad aumentare durante tutta l’infanzia.
Non è corretto pensare che l’uso precoce della TV possa stimolare il gioco immaginativo del bambino.
Guardare la TV, oltre a ridurre l’attività fisica, rischia di portare anche a un’alimentazione squilibrata (mangiando davanti alla televisione accesa non ci si accorge di quanto cibo si ingoia).

Come puoi evitare che il tuo bambino sia sedentario?

  • Abbandona quanto prima il passeggino
  • Non tenerlo troppo a lungo seduto
  • Evita TV e computer nella sua cameretta: non puoi controllare quanto tempo dedica a queste attività
  • Non mettere il bambino davanti alla TV prima dei 2 anni
  • Dopo i 2 anni non superare un’ora al giorno di TV/videogiochi: controlla il tempo con una sveglia, e non superare comunque le 8 ore in una settimana.
  • Sii presente quando guarda la TV e commenta con lui ciò che vedete: aumenterà nel tempo la sua capacità critica ed eviterà che si crei un ascolto passivo
  • Spegni la TV quando il bambino mangia o è impegnato in altre attività.

L’idea in più

Ai giochi pieni di luci e suoni e, più avanti, a quelli elettronici, preferisci i giochi in legno: stimolano la manualità, la fantasia e il movimento. Pensi che siano ormai superati?
Al contrario! Vai a curiosare sul sito www.ludobus.org

 

Scarica le schede PDF dal progetto MiVoglioBene: clicca qui

9/1/2013

20/7/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Progetto "MiVoglioBene": sedentarietà"

Progetto "MiVoglioBene": allattamento
E' stato provato da numerosi studi che l'allattamento al seno per almeno 6 mesi proteggi il bambino da sovrappeso e obesità.
Progetto "MiVoglioBene": svezzamento
Recenti indicazioni scientifiche raccomandano l'inizio della svezzamento al compimento dei 6 mesi.
Progetto "MiVoglioBene": i mezzi di trasporto
Fin da quando il bambino inizia a camminare, incoraggia i suoi spostamenti attivi e ricorri all'uso del passeggino solo quando è pericoloso camminare.
Progetto "MiVoglioBene"
Il Progetto "MiVoglioBene" nasce dalla collaborazione tra le Società Scientifiche e il Ministero della Salute per la prevenzione di sovrappeso e obesità.
Progetto "MiVoglioBene": controllo della curva di crescita
Il controllo della curva del body mass index (indice di massa corporea) è un indicatore del grado di adiposità del bambino.
Campagna nazionale di educazione nutrizionale
Mangiar bene conviene per investire in salute.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Non vuole stare con suo papà
Mia figlia di 13 mesi vuole stare sempre con me e non con il suo papà. I consigli dello psicologo.
Punti neri sulla fronte
La terapia da seguire per l'eliminazione dei punti neri sulla fronte.
Quanti pasti deve fare un neonato?
Il numero dei pasti di un neonato è relativamente poco importante, purché la quantità di latte ingerito nella giornata sia normale.
Ha le piccole labbra attaccate
Mia figlia ha le piccole labbra con molte aderenze, tanto da essere quasi completamente attaccate.
I cereali nell'alimentazione del bambino
I cereali (frumento, mais, riso, orzo, avena, segale) nell'alimentazione del bambino rappresentano una buona fonte di energia.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina C?
Ha un'azione anti-ossidante
Favorisce l'assorbimento del ferro
Serve per produrre una sostanza chiamata collagene
Tutte le risposte sono esatte