ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Viaggia con noi

la tua vacanza felice con MAMMAePAPA.it

Roccarso

I suoi impianti sciistici la rendono la maggiore delle stazioni turistiche montane dell'intero Appennino.

a cura di: Stefania Gonzales

Qui sono 21 le stazioni sciistiche, con 368 chilometri di piste di sci alpino e 465 chilometri di piste di sci nordico. Potete scegliere tra il consorzio delle Tre Nevi, con un unico ski-pass per Campo Felice, Campo Imperatore e Ovindoli; il consorzio Sci dei Parchi, di cui fanno parte Scanno, Campo di Giove, Passo San Lorenzo e Passo Godi; e, infine, il consorzio dell'Alto Sangro, con gli impianti di Pizzalto, Monte Pratello e Aremogna, 100 chilometri di piste di tutte le difficoltà sulle quali si scia con un unico ski-pass che comprende le stazioni di Pescocostanzo, Rivisondoli e Roccaraso.

Quest'ultimo è uno dei centri di villeggiatura più attrezzati d'Abruzzo e di tutto il centro Italia. Si trova a 10 chilometri dalle piste che hanno di recente rinnovato gli impianti di risalita, con seggiovie veloci da 2-3 posti e ovovie da 6 posti, e si sono dotate di cannoni per l'innevamento artificiale. In inverno si scia su 8 piste nere, 17 rosse, 25 azzurre e 11 anelli di fondo; in più c'è il Palaghiaccio, aperto tutto l'anno, e Acquafantasy, la piscina coperta, con scivoli e acqua riscaldata. In estate a Roccaraso si può fare anche di più: escursioni in montagna, passeggiate nei boschi, si può andare in bicicletta, mountain-bike, a cavallo. A pochi minuti d'auto si visitano i paesi medioevali di Pescocostanzo e Sulmona, famosa per i torroni e i confetti, e le grotte del Cavallone.

Come andare.

Roccaraso dista da Napoli 153 chilometri: la raggiungete con l'Autostrada del Sole A/2, uscita Caianello, seguendo per Venafro, Castel di Sangro, Roccaraso. Da Roma sono 220 chilometri con l'Autostrada A/25 (uscita Pratola Peligna) seguire per Sulmona, Roccaraso.

15/9/2009

15/9/2009

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Intolleranze alimentari
Le intolleranze alimentari non rispondono ai tradizionali Test Allergici cutanei. Non provocano quasi mai delle reazioni violente ed immediate nell'organismo.
Mio figlio ripete le parolacce
Mio figlio di quasi quattro anni ripete le parolacce ogni volta che le sente. Mi hanno consigliato di fingere indifferenza.
Morso di cane
In caso di bambino morso da un cane, bisogna sapere la sede della morsicatura, la profondità del morso e la taglia del cane.
Beve molto: non avrà il diabete?
Bere molto (si dice polidipsia) rappresenta effettivamente uno dei segni del diabete, ma normalmente non è però l'unico segno.
Infezione da Chlamydia nel neonato
Il neonato può infettarsi al momento della nascita durante il passaggio nel canale da parto.

Quiz della settimana

Nell'asilo di vostro figlio sono stati segnalati numerosi bambini con i pidocchi, tanto che sono stati esposti avvisi a riguardo. Qual e' il miglior modo per evitare che anche il vostro bambino, che al momento sta benissimo, venga contagiato?
Lo portate dal barbiere per tagliarli i capelli molto corti
Lo trattate subito con un prodotto contro i pidocchi
Non lo mandate all'asilo per una settimana
Controllate accuratamente il cuoio capelluto del bambino almeno una volta alla settimana