Quali categorie di bambini sono colpite dalla celiachia?

I lattanti2.0%
I bambini sotto i 2-3 anni di vita4.1%
L'età pediatrica in generale16.3%
Qualsiasi età77.6%

Totale risposte: 196. La risposta più corretta è quella evidenziata.

Il commento degli esperti di Pediatria On Line sul quiz: Celiachia

La malattia celiaca si evidenzia nella maggior parte dei casi a distanza di circa qualche mese dall’introduzione del glutine nella dieta, con un quadro clinico caratterizzato da diarrea, vomito, anoressia, irritabilità, arresto della crescita o calo ponderale.

Nelle forme che esordiscono tardivamente, dopo il 2°-3° anno di vita, la sintomatologia gastroenterica è per lo più sfumata e in genere prevalgono altri sintomi, quali deficit dell’accrescimento della statura e/o del peso, ritardo dello sviluppo puberale, dolori addominali ricorrenti e anemia sideropenica, che non risponde alla somministrazione di ferro per via orale.

Anche se la celiachia è considerata tipica dell’età pediatrica tuttavia può colpire qualsiasi fascia d’età, quindi anche l’adulto, spesso dopo un evento stressante quale una gravidanza o un intervento chirurgico o una infezione intestinale.

Le manifestazioni cliniche sono assai varie: alcuni soggetti presentano un quadro classico di malassorbimento con diarrea, perdita di peso e carenze nutritive multiple; altri, invece, riferiscono uno o più sintomi cronici spesso estranei all’apparato digerente.

Sono comuni disturbi quali crampi, debolezza muscolare, formicolii, emorragie, gonfiore alle caviglie, dolori ossei, facilità alle fratture, alterazioni cutanee, afte, disturbi psichici; molto frequente è l’anemia da carenza di ferro.