ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Varicella del neonato: gli anticorpi della mamma possono prevenirla?

Se il fratello maggiore contraesse la varicella, senz'altro il neonato sarebbe a rischio di contagio, in quanto la protezione conferita dagli anticorpi materni non è sufficiente.

a cura di: Dott. Italo Marinelli (pediatra)

Nella classe di mio figlio è in corso un'epidemia di varicella. Io, che sono all'ultimo mese di gravidanza, sono risultata immune. Vorrei sapere: se il mio primogenito dovesse contrarre l'infezione quando il fratellino sarà già nato, che rischi correrebbe quest'ultimo? Il neonato gode di qualche forma di protezione da parte degli anticorpi della madre? C'è qualche precauzione che posso eventualmente adottare per evitare il contagio?

Se il fratello maggiore contraesse la varicella, senz'altro il neonato sarebbe a rischio di contagio, in quanto la protezione conferita dagli anticorpi materni non è sufficiente a garantire una totale immunità. Il decorso della varicella contratta in ambiente domestico è generalmente ritenuto più aggressivo di quella contratta in comunità, in quanto l'esposizione alla carica virale è maggiore. Per questo, se il fratello maggiore avesse la varicella sarebbe opportuno sottoporre il neonato a profilassi con Acyclovir (farmaco antivirale) per prevenire un successivo sviluppo di malattia.

16/5/2002

21/1/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Varicella del neonato: gli anticorpi della mamma possono prevenirla?"

Prevenire il contagio della varicella
Non esiste portatore sano di varicella: il contagio avviene per contatto diretto con le lesioni o per via aerea, anche due giorni prima dell'esantema.
Il vaccino anti-varicella
Il vaccino contro il Virus della Varicella-Zoster (VZV) è costituito da virus vivo attenuato e protegge contro la varicella.
Atassia cerebellare dopo vaccinazione antimorbillo-rosolia-parotite
Ha sofferto di una atassia cerebellare benigna post vaccino morbillo-rosolia-parotite.
Acyclovir
Si può usare per prevenire la varicella? Con buoni risultati la prevenzione della varicella nei fratellini sotto un anno di vita.
Fuoco di Sant'Antonio
Il "fuoco di Sant'Antonio" (o "Zoster", in termini più tecnici) altro non è che una manifestazione a distanza della varicella.
Il vaccino della varicella
Come agisce il vaccino contro la varicella? La sola prima dose protegge dal contagio?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La terza settimana di gravidanza
Alla terza settimana di gravidanza ma non dovresti avvertire, per il momento, alcun segnale.
Sindrome di Alport
La Sindrome di Alport è la malattia più comune fra i diversi tipi di nefriti ereditarie.
Visite di controllo dal Pediatra nei neonati e primi due anni di età
La valutazione della crescita nei neonati: quando fare le visite di controllo dal Pediatra.
Cambiamento dell'asilo nido
Potrà essere traumatizzante per mio figlio di due anni cambiare l'asilo nido?
Lussazione congenita dell'anca
La lussazione congenita dell'anca è tra le patologie ortopediche, una delle più frequenti anomalie congenite.

Quiz della settimana

Che cosa sono le petecchie?
piccole macchioline rosse che spesso compaiono dopo sforzo
lividi dovuti ad un trauma
piccole escrescenze cutanee causate da un virus
malformazioni congenite dell'intestino