ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Allattamento al seno: quanto latte deve mangiare dalla mamma?

Se cresce bene vuol dire che sta bene e che mangia abbastanza. Se non cresce occorre indagare meglio sulle quantità di latte e sullo stato di salute generale.

a cura di: Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

Desidererei sapere quanto deve mangiare al giorno una neonata di 42 giorni alimentata con latte materno.

La risposta giusta è: "abbastanza per crescere bene". Non si senta deriso: in realtà, è proprio difficile dare valori buoni per tutti i bambini. La cosa migliore da fare è verificare la crescita settimanale della neonata, pesandola ogni 7 giorni in condizioni standard (prima del pasto, vestita sempre allo stesso modo, con pannolino asciutto, alla stessa ora).

Se cresce bene (diciamo, circa 200 gr. alla settimana), allora vuol dire due cose:

  • che sta bene
  • che mangia abbastanza.

Se non cresce, allora occorre indagare meglio sulle quantità di latte e sullo stato di salute generale. Qui, come approfondimento per una crescita scarsa, oltre ovviamente ad una visita pediatrica e ad un esame delle urine, può essere consigliabile la doppia pesata (prima e dopo il pasto), per verificare le quantità effettivamente assunte. In un lattante che cresce normalmente, invece, non la consigliamo: le informazioni che ne ricaverebbe sono modeste e il rischio di esaurimento per la mamma è alto.

1/2/1998

2/10/2016

I commenti dei lettori

Ovviamente l'aumento che dovrebbe avere il bambino ogni settimana è puramente indicativo. Non siamo noi delle macchine figuriamoci loro! L'importante è non cadere nel consiglio sbagliato del ciuccio per evitare che il bimbo stia sempre attaccato al seno, il neonato come "compito ha solo quello" ed è giusto che lo faccia ogni volta che vuole. Mia figlia ai controlli pediatrici è sempre risultata perfetta, io controllavo il peso tutte le settimane solo all'inizio poi ho smesso perché era visibile il suo essere in salute. Eppure le pesate settimanali a volte mi indicavano che non aveva preso quasi nulla altre volte che era aumentata di ben 400 grammi! take it easy! nell'alimentazione al naturale i problemi sorgono se si vogliono cavar fuori per forza..

Ester (MI) 18/11/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Allattamento al seno: quanto latte deve mangiare dalla mamma?"

Allattamento al seno: è nutriente il mio latte?
Uno dei timori più diffusi nelle mamme durante l'allattamento al seno è di sapere se il proprio latte sia più o meno nutriente.
Allattamento al seno: consigli alla mamma che allatta
I consigli degli esperti di Pediatria On Line alla mamma che allatta al seno.
Allattamento al seno e risvegli notturni
A otto mesi si sveglia e prende ancora il latte dalla mamma. Come comportarsi per risolvere il problema.
Allattamento al seno: quale alimentazione deve seguire la mamma
Durante l'allattamento al seno, la mamma deve seguire una alimentazione ben bilanciata con presenza equilibrata di tutti i nutrienti.
Si può allattare in gravidanza?
Non esiste prova che l'allattamento in gravidanza comporti pericoli per la madre o per il feto.
Allattamento al seno: poco latte?
Mia moglie che sta allattando al seno la bimba si è accorta di avere poco latte. I consigli del Pediatra.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Abbiamo adottato nostra figlia a pochi giorni dalla nascita
Abbiamo adottato nostra figlia a pochi giorni dalla nascita. I consigli di come dirle che stiamo aspettando un secondo bambino.
Leucociti nelle urine
I leucociti nelle urine significano quasi sempre infezione delle vie urinarie o genitale.
Una macchia rosa sul pannolino
Una macchia rosa sul pannolino. Non si tratta di patologia e non bisogna allarmarsi.
Citomegalovirus in gravidanza
Il Citomegalovirus è un virus della famiglia degli Herpes. In gravidanza, il Citomegalovirus può causare parecchi problemi.
Congiuntivite virale
Da cosa è provocata la congiuntivite virale? Le precauzioni per evitare il contagio.

Quiz della settimana

Con che frequenza compaiono i cosiddetti "dolori di crescita" nei bambini sani?
2-3%
5-10%
10-20%
20-30%