ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Favismo

Il favismo è una anemia emolitica acuta dovuta in genere all'ingestione di fave o all'inalazione del polline della pianta della fava. La crisi può più raramente essere provocata da alcuni farmaci.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Sono la mamma di una bimba di sei mesi affetta da favismo. Due sono le domande che vi pongo: 1) la piccola non è stata ancora vaccinata, posso farlo serenamente e se si con quali precauzioni? 2) come iniziare a svezzarla?

Con il termine di favismo si intende un'anemia emolitica acuta (in altre parole una rapida e aumentata distruzione dei globuli rossi) dovuta in genere all'ingestione di fave o all'inalazione del polline della pianta della fava. fave favismoSi osserva in alcuni individui, solitamente come risultato di un'alterazione biochimica ereditaria dei globuli rossi (deficit di un enzima chiamato glucosio-6-fosfato-deidrogenasi) e compare particolarmente nei paesi mediterranei. La crisi può più raramente essere provocata da alcuni farmaci.

Non esiste controindicazione alla somministrazione di vaccini, né sono necessarie particolari precauzioni e, in caso di reazione febbrile, può essere somministrato senza alcun pericolo il paracetamolo. Non è necessario porre particolare attenzione nello svezzamento, che va attuato secondo le indicazioni del suo pediatra. In particolare non esiste alcuna proibizione per l'ingestione di altri legumi (piselli, fagioli, fagiolini ecc.).

1/6/1997

6/5/2016

I commenti dei lettori

Sono mamma di una bimba di 8 mesi, mio marito ha il favismo, anche la mia bambina è affetta da favismo. L'assunzione dei piselli è pericolosa per chi è affetto da questa malattia!!!!!!

daniela (RM) 07/04/2011

Esiste una circolare del Ministero della Salute consultabile al link http://www.normativasanitaria.it/normsan-pdf/0000/26088_1.pdf che dice testualmente "L'ingestione di piselli e fagiolini o l'inalazione di loro pollini non possono essere considerate fattore scatenante di crisi emolitiche, quali quelle riconducibili al favismo".

staff di MAMMAePAPA'' 08/04/2011

Buongiorno, sono fabica da quando avevo 4 anni, ma poi col passare degli anni almeno fino a circa trenta o poco più, ho iniziato a mangiare le fave secche, quest'anno fose ne avrò mangiato una decina di volte, ora son pentita perchè ultimamente ho un prurito insopportabile e non so se fosse dipeso da ciò; potete darmi qualche suggerimento? C'è qualche rimedio? Ora sono davvero disperata! Grazie.

Graziella (OT) 02/05/2012

Io ho il favismo. Sono una donna, ma invece di essere portatrice sana sono malata. Ho avuto un crisi emolitica a circa 6 anni, ed ho sposato..guarda il caso un fabico...ora abbiamo due bimbi ovviamente malati. bisogna fare sempre attenzione, soprattutto per i bimbi, se può essere utile guardate su questo sito, se non lo conoscete ancora http://www.orpha.net/consor/cgi-bin/index.php?lng=IT

stefania (TO) 03/06/2012

ank io come stefania sono portatrice malata di favismo e nn l ho ereditato da mio padre ma da mia madre,ho sposato mio marito ke è fabico abbiamo avuto 3 figlie di cui solo una è portatrice sana di favismo.

valentina.m (VR) 03/09/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Favismo"

Gruppo sanguigno
I sistemi di riconoscimento dei globuli rossi sono due: quello AB0 e quello Rh, insieme formano il gruppo sanguigno.
Anemia
Le cause possono essere congenite, trasmesse cioè con meccanismo ereditario, o acquisite durante il corso della vita.
Globuli rossi piccoli
I globuli rossi più piccoli del normale possono dipendere da una carenza di ferro.
Sferocitosi
La sferocitosi è una anemia ereditaria caratterizzata da una particolare fragilità dei globuli rossi.
Ittero neonatale: cause, sintomi cure e conseguenze
Ittero neonatale (del neonato): l'eccesso di bilirubina ha varie cause e conseguenze anche gravi, per cui si cura con la fototerapia.
Talassemia
I "portatori sani" come spesso definiamo i soggetti eterozigoti di talassemia sono da considerare soggetti del tutto normali.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Dieta di scatenamento
La dieta di scatenamento consiste nel provare una serie di alimenti per individuare quello responsabile dell'allergia.
Non racconta nulla di quello che succede a scuola
Quando le chiedo cosa ha fatto a scuola mi risponde che non sa, non si ricorda. E non ci racconta nulla. I consigli della psicologa.
Torcicollo congenito
Il torcicollo congenito è una deformità presente alla nascita. Non è sempre necessario l'intervento chirurgico.
Aumento di peso in gravidanza
L'aumento di peso nell'arco dell'intera gravidanza normalmente si aggira tra i 7 e i 14 kg complessivi.
Calo di peso nel neonato
Il calo di peso è normale nei primi giorni di vita del neonato. Si considera normale che un neonato a termine recuperi il peso della nascita entro 8-10 giorni.

Quiz della settimana

Che cosa e' il meconio?
Una secrezione densa emessa dalla bocca del neonato al momento della nascita
Una sostanza emessa dall'intestino del neonato
Una sostanza vischiosa proveniente dal naso del neonato
Nessuna delle risposte corretta