ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Sinovite transitoria benigna dell'anca

Mio figlio soffre di sinovite transitoria benigna dell'anca. Va curata con farmaci antiinfiammatori, ma non lascia alcuna conseguenza a livello dell'articolazione.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Mio figlio di nove anni gioca a calcio regolarmente in una squadra "Pulcini". Si è recentemente lamentato di dolori all'inguine. Abbiamo quindi verificato con la nostra pediatra che ci ha detto trattarsi di una infiammazione virale. Mi chiedo però come si sia potuto, senza esami specifici, diagnosticare una infiammazione "virale". Sono stati prescritti degli antiinfiammatori.

Con molta probabilità suo figlio ha presentato un episodio di "sinovite transitoria benigna dell’anca", definita anche come "coxalgia (da coxa, che in latino significa anca) benigna". Si tratta di una patologia che interessa in genere i maschi tra i 2 e i 10 anni di età, ad esordio acuto, caratterizzata da dolore localizzato all’anca o, qualche volta, a tutto l’arto inferiore senza una sede ben definibile, di grado variabile, qualche volta così intenso da impedire al paziente l’appoggio del piede a terra e da causarli pianto intenso. Altre volte l’esordio è meno drammatico e il bambino riferisce dolore meno violento, che lo costringe a zoppicare o limita la funzionalità dell’arto. Il motivo per cui si verifica questa patologia non è del tutto chiarito, ma l’ipotesi più accreditata è che l’infiammazione dell’anca (sinovite significa infatti infiammazione della membrana che ricopre i capi ossei delle articolazioni) sarebbe una reazione locale ad una infezione delle prime vie respiratorie o di tipo gastrointestinale, sostenuta da virus.

L’episodio infettivo può essere contemporaneo alla coxalgia, ma può essere antecedente o successivo, anche di 15 giorni. Se non viene riconosciuta dal medico, la sinovite transitoria benigna dell’anca conduce ad errori di valutazione che spesso portano a sottoporre il bambino ad inutili accertamenti ematochimici e radiologici. Gli esami del sangue sono infatti sempre negativi (solo saltuariamente si verifica un innalzamento della VES, un indice aspecifico di infiammazione), mentre l’esame radiologico è negativo. Solo l’ecografia dell’anca può rilevare un modesto versamento nella capsula articolare. Il decorso è rapido e con evoluzione favorevole: nel giro al massimo di 7-10 giorni (ma in media già in 3- 4 giorni) la sinovite si risolve spontaneamente, anche se, qualche volta, nei casi in cui il dolore è più intenso, è necessario somministrare farmaci antiinfiammatori.

La malattia non lascia alcuna conseguenza a livello dell’articolazione. Occorre però sapere che un episodio simile può a ripetersi anche nelle settimane o nei mesi successivi, spesso in concomitanza di episodi febbrili come sindromi da raffreddamento o influenzali: l’esordio, il decorso e la terapia saranno gli stessi del primo episodio. Soltanto se la sintomatologia persiste oltre i 10 giorni sarà necessario escludere altre cause, in particolare il morbo di Perthes (una patologia benigna dell'anca, dovuta ad una sofferenza della testa del femore), o altre cause molto più rare come la leucemia o l’artrite settica dell’anca o il granuloma eosinofilo.

19/1/2000

30/8/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Sinovite transitoria benigna dell'anca"

La malattia di Perthes
Mio figlio si lamenta di dolori alle anche. Può essere la malattia di Perthes? Il consiglio dell'ortopedico.
Sinovite dell'anca
La sinovite aspecifica dell'anca o sinovite transitoria dell'anca è un'affezione che si presenta molto frequentemente in età pediatrica.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La tosse nei bambini: tosse persistente, tosse di notte, tosse secca. Quali rimedi adottare?
I consigli del Pediatra per la tosse nei bambini, i rimedi naturali in caso di tosse persistente, quando usare un sedativo della tosse.
Pratica tanto sport
A nove anni, si allena quattro volte la settimana. E' importante a questa età praticare più attività sportive non dimenticando mai il divertimento.
Vaccinarsi contro la varicella prima di una gravidanza
E' opportuno che le donne che non hanno avuto la varicella eseguano la vaccinazione prima di intraprendere la gravidanza.
Fatica a piegare il ginocchio: menisco discoide
Il menisco discoide è un'affezione congenita che consiste in una alterata forma e dimensione a carico di un menisco.
Perdite vaginali in età pediatrica
Le perdite vaginali in età pediatrica sono attribuibili a flogosi, di varia entità, a carico della vulva e della vagina.

Quiz della settimana

Quale è la causa più frequente di diarrea in età pediatrica?
Un virus
La salmonella
Un parassita intestinale
Un'intossicazione alimentare