ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

Perdite di sangue in gravidanza

Trovare delle perdite di sangue durante la gravidanza può rientrare nella normalità o essere un segno di allarme. Meglio chiamare il ginecologo perchè esistono vari tipi di perdite.

a cura di: Dott.ssa Orietta Scattolin (pediatra)

Durante la gravidanza non dovrebbero esserci sanguinamenti ma se accade è meglio telefonare al ginecologo perchè esistono vari tipi di perdite, di cui alcune del tutto prive di rischi, altre che possono essere un primo segno di aborto. Sarà il ginecologo a valutare l'importanza del sanguinamento e a prescrivere eventualmente degli esami (esempio un'ecografia).

Durante la gravidanza vi è un aumento significativo della circolazione sanguigna nell'utero e nella cervice interna: i vasi sanguigni superficiali si dilatano e perciò le loro pareti si assottigliano. Se la pressione su questi vasi aumenta improvvisamente, come in situazioni di tosse, raffreddore (starnuti), stitichezza (spinte per evacuare) o per aver sollevato dei pesi, la parete assottigliata dei vasi sanguigni può rompersi e verificarsi un sanguinamento.

Il sanguinamento dopo un rapporto sessuale è causato dallo sfregamento sul collo dell'utero e in genere smette abbastanza velocemente. Se dovesse durare un po' più del previsto è meglio restare a letto sdraiate: il mattino successivo potrebbe fuoriuscire ancora un po' di sangue scuro e poi dovrebbe finire tutto.

Nel corso della gravidanza può capitare ad alcune donne di avere perdite di sangue ricorrenti senza che questo comporti danni per il bambino. Naturalmente in questa situazione vanno fatti controlli ciclici, che in genere dimostrano che tutto procede regolarmente. Basta solo accettare questa situazione e non preoccuparsi.

Qualora però le perdite vaginali fossero accompagnate da dolori importanti e persistenti in entrambi i lati della parte bassa dell'addome o se fosse presente un dolore che non ha spiegazione allora va contattato subito il proprio ginecologo.

1/3/2010

17/9/2016

I commenti dei lettori

Quando ero alla quinta settimana di gravidanza ho avuto delle perdite di sangue per diversi giorni (di colore quasi sempre scuro  a dire il vero ma sono durate per almeno due settimane a giorni alterni o quasi...): si era staccata la placenta di una delle mie due  bimbe in ben due punti... Ma Olivia si è riattaccata perfettamente ed ora, insieme a Vittoria, sta crescendo benissimo e siamo arrivate alla ventunesima settimana!

Laura (AN) 16/12/2011

è da sette giorni che ho dei problemi, sono incinta di 2 mesi. è normale avere perdite rossastre? è da preoccuparsi anche se ho la betà che ho fatto martedì di quasi 15000? è la mia prima gravidanza sono una mamma di 32 anni

simona (BS) 17/05/2013

io sono alla 10 settimana, alla nona ho avuto una emorragia sono andata al ps e mi hanno detto che era tutto ok e mi hanno prescritto riposo e punture di prontogest. le perdite rosse si sono fermate subito ma quelle marroni ce le ho ancora. oggi andro dal mio gine e vedro come procede... e cmq ero gia stata al ps alla sesta settimana per perdite marroni /rosa che poi si sono protratte per circa una settimana e anche lì era tutto ok. prima della minaccia di aborto le avevo avute pure marroni per una volta al giorno da una settimana. bo..... i pratica solo pochi giorni sono stat pulita.

miriam (TE) 18/06/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Perdite di sangue in gravidanza"

Perdite bianche in gravidanza
Le perdite bianche durante la gravidanza costituiscono un evento del tutto naturale.
Perdite vaginali in gravidanza
Un aumento delle secrezioni vaginali è abbastanza comune durante la gravidanza. Probabilmente si tratta di normale leucorrea.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Come si sviluppa la vista nei neonati
Cosa vede il neonato? Come si trasforma e si sviluppa la vista dei neonati nel primo anno di vita.
Il seno in gravidanza
Durante la gravidanza il seno si prepara per l'allattamento. Il seno diventa più sodo e più grosso.
Nevo acromico
Il nevo acromico è una alterazione circoscritta, solitamente congenita, della pigmentazione che si identifica con una chiazza di ipopigmentazione.
Cos’è la logopedia e che cosa fa?
La logopedia ha lo scopo di migliorare le possibilità comunicative del bambino.
L'alimentazione del neonato e del bambino piccolo
L'alimentazione dei neonati e del bambino piccolo: le indicazioni dei nostri esperti.

Quiz della settimana

Che cosa fare in caso di perdita di sangue dal naso?
piegare la testa il piu' possibile all'indietro
comprimere la parte ossea del naso
riempire le narici di cotone per arrestare l'emorragia
nessuna delle risposte e' corretta