ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Quiz di pediatria

Saresti un ottimo pediatra?
Verificalo giocando con noi!

Dolore all'inguine

Verifica la tua risposta e confrontala con quella dei "tuoi colleghi genitori"! Poi, leggi sotto il commento dei nostri esperti.

Il tuo bambino di sei anni si alza una mattina accusando un intenso dolore all'inguine destro, che lo fa piangere e zoppicare vistosamente. Non ha febbre ed è sempre stato bene. Cosa è probabile che abbia?
ernia inguinale26,2%
artrite reumatoide1,5%
infiammazione dell'anca20,0%
lussazione dell'anca4,6%
appendicite47,7%

Totale risposte: 65. La risposta più corretta è quella evidenziata.

Il commento degli esperti di Pediatria On Line sul quiz: Dolore all'inguine

Con molta probabilità il bimbo presenta una "sinovite transitoria benigna dell’anca", definita anche come "coxalgia (da coxa, che in latino significa anca) benigna".

Si tratta di una patologia che interessa in genere i maschi tra i 2 e i 10 anni di età, ad esordio acuto, caratterizzata da dolore localizzato all’anca o, qualche volta, a tutto l’arto inferiore senza una sede ben definibile, di grado variabile, qualche volta così intenso da impedire al paziente l’appoggio del piede a terra e da causarli pianto intenso. Altre volte l’esordio è meno drammatico e il bambino riferisce dolore meno violento, che lo costringe a zoppicare o limita la funzionalità dell’arto.

Il motivo per cui si verifica questa patologia non è del tutto chiarito, ma l’ipotesi più accreditata è che l’infiammazione dell’anca (sinovite significa infatti infiammazione della membrana che ricopre i capi ossei delle articolazioni) sarebbe una reazione locale ad una infezione delle prime vie respiratorie o di tipo gastrointestinale, sostenuta da virus. L’episodio infettivo può essere contemporaneo alla coxalgia, ma può essere antecedente o successivo, anche di 15 giorni.

Il decorso è rapido e con evoluzione favorevole: nel giro al massimo di 7-10 giorni (ma in media già in 3- 4 giorni) la sinovite si risolve spontaneamente, anche se, qualche volta, nei casi in cui il dolore è più intenso, è necessario somministrare farmaci antiinfiammatori. La malattia non lascia alcuna conseguenza a livello dell’articolazione.





logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"