Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Non vuole stare con suo papà

Mia figlia di 13 mesi vuole stare sempre con me e non con il suo papà. Può dipendere dal fatto che io lavoro e quindi mi vede poco?

a cura di: Dott.ssa Graziana Odorino (psicologa e psicoterapeuta sistemico relazionale)

Non riesco a capire come mai mia figlia di quasi 13 mesi non vuole stare con papà, piange disperata e vuole venire da me. E' vero che lo vede poco per via del lavoro, ma lui cerca sempre di farla divertire, ma lei niente si dispera! Mentre invece con i nonni ci sta (forse per forza visto che la lascio per andare al lavoro...). Cosa si può fare per risolvere questo problema? E' una cosa normale? Il mio pediatra dice che è normale, e che fino a tre anni sarà  così poi non vorrà  più "vedermi"... ma a me non convince.

E' possibile che la sua bimba, dal momento che lei lavora, quando è a casa voglia vedere e stare sempre e solo con lei per recuperare il tempo "perso". In questo caso, il papà diventa un ostacolo a questa diade madre-bambina, tanto desiderata dalla sua piccola. A  volte, poi, i papà  non hanno un repertorio di giochi, canzoncine e passatempi ben strutturato!

Per incoraggiarla e permetterle di affezionarsi al papà provate a strutturare dei giochi tutti e tre insieme. Parli alla sua bimba e la esorti con frasi del tipo" che bello papa', sorridete insieme, mostratevi affiatati e scambiatevi teneri baci e abbracci. La sua bimba si sentirà parte di questo dolce trio e comincerà a stare indistintamente tra le sue braccia o tra quelle del papà.