Le scrivo per avere un consiglio in merito alla allergia di mio figlio. In seguito al prick test e alle analisi del sangue abbiamo riscontrato una forte allergia alle graminacee e la cura che sto seguendo è Cetirizina gocce 10 giorni al mese fino a fine agosto e un collirio antistaminico, con l'eventuale somministrazione di Betametasone se dovesse presentare gonfiori perchè a contatto con le graminacee, nei giorni non coperti dalla cura. In questi casi è necessario fare il vaccino? Può scatenarsi in asma, anche se tutti gli anni andiamo al mare? Va bene questo tipo di trattamento?

La terapia medica che il suo bambino sta attuando non modifica minimamente l'evoluzione della malattia poichè, essendo solo una terapia farmacologica, va soltanto ad agire sui sintomi. Da ormai diversi anni si utilizza l'immunoterapia desensibilizzante per modificare il decorso della malattia ed evitare quell'evoluzione in asma che si verifica in alcuni casi.

Nel bambino il vaccino viene somministrato per via sublinguale, utilizzando la formulazione in gocce che risulta essere efficace e ben tollerata, con ottima sicurezza d'impiego, confermata da numerosi lavori scientifici. Questo tipo di terapia consente un miglioramento clinico ed un risparmio nel consumo di farmaci e può essere attuata a partire dai tre anni di età, nel periodo pre-costagionale (Gennaio- Giugno) e per un periodo di almeno tre-quattro anni.

Quindi, per concludere, se il suo bimbo ha almeno tre anni  può assumere il vaccino sublinguale, i farmaci verranno utilizzati come integrazione, solo in caso di necessità e così facendo attuerà quella prevenzione nei confronti dell'asma così importante, cosa che il mare non fa.

Altro su: "Allergia alle graminacee"

Allergia alle graminacee e terapia
Ho un figlio allergico alle graminacee. I consigli del pediatra per una corretta terapia.
Si può usare il Montelukast?
Ci sono controindicazioni nell'uso del Montelukast nei bambini allergici alle graminacee? I consigli del Pediatra.
Dermatite atopica e asma bronchiale e allergica
E' allergico alle graminacee e soffre di asma allergica. Potrebbe migliorare crescendo? I consigli dell'allergologo.
Allergia ai pollini
Con l'avvento della stagione primaverile ha inizio la patologia allergica da pollini.