Che cosa sono le verruche

Sono una malattia contagiosa della pelle causata da virus.


Come ci si contagia

Ci si contagia venendo a contatto con verruche, proprie (autoinoculazione) o di altri, o toccando luoghi infetti (ad esempio le piscine).

Incubazione

Il periodo di incubazione varia da 1 a 8 mesi.

Come si manifestano le verruche

Si manifestano sulla cute come papule ben demarcate con una superficie rugosa ed irregolare (talvolta possono ricordare un callo o un durone).
Le sedi più frequentemente colpite sono le mani, le ginocchia, i gomiti e la pianta dei piedi

Come si curano le verruche

È utile trattare le verruche per evitare di contagiare altre persone e la diffusione in sedi diverse.
Effettuare la medicazione in modo accurato:

  • immergere la parte affetta in acqua calda per qualche minuto ed asciugare con salvietta personale;
  • asportare la parte superficiale della verruca con una forbicina senza agire troppo profondamente, altrimenti potrebbe sanguinare (in alternativa sfregare con una pietra pomice);
  • applicare su ogni verruca una quantità di soluzione antiverruche (vedi successivamente) tale da coprire tutta la sua superficie (evitando la cute sana), e aspettare poi che il liquido asciughi bene e, seccando, rimanga adeso alla verruca;
  • coprire con un cerotto di garza non medicato;
  • ripetere il trattamento ogni 24 ore, preferibilmente alla sera, per circa 20-30 giorni, fino a rimuovere completamente la verruca.

N. B.

  • il trattamento di solito non è doloroso, ma se comparissero bruciore e irritazione attorno alla verruca, si consiglia di non medicare per 2-3 giorni;
  • la comparsa di un'area biancastra e macerata intorno alla verruca è da considerarsi invece normale;
  • fino alla completa guarigione, il bambino con le verruche deve utilizzare delle salviette personali;
  • in alcuni casi, se il trattamento non risultasse efficace, è necessario rivolgersi ad un dermatologo che può rimuovere le verruche con altre tecniche (elettroessicazione, azoto liquido, ecc.).

Avvertenze

  • se si è affetti da verruche alla pianta del piede è necessario frequentare la piscina (ed altri luoghi pubblici) non a piedi nudi ma utilizzando le ciabatte, o i calzini di gomma e coprendo la verruca stessa con un cerotto impermeabile chiuso sui 4 lati;
  • a scopo preventivo è prudente non camminare mai a piedi nudi in luoghi aperti al pubblico.

Soluzione antiverruche:

  • acido retinoico 0,05%
  • acido lattico 17%
  • acido salicilico 17%
  • collodio elastico q.b.

Dopo ciascuna applicazione assicurarsi che il tappo del flacone sia ben chiuso onde evitare che la soluzione solidifichi, e riporre il farmaco in un luogo inaccessibile ai bambini.

Altro su: "Le verruche"

Allattamento al seno: i consigli dell'ARP
Allattamento al seno: le schede della Associazione per la Ricerca in Pediatria. I consigli dei Pediatri.
I pidocchi
La scheda sui pidocchi (pediculosi) a cura della Associazione per la Ricerca in Pediatria. Come ci si contagia e come ci si cura.
Allattamento artificiale del neonato: dosi, orari e quantità
Allattamento artificiale del neonato: le schede della Associazione per la Ricerca in Pediatria.
Il bambino e l'ambiente
L'inquinamento sta diventando uno dei principali problemi della nostra epoca e causa danni alla nostra salute e all'ambiente.
Verruca
La verruca è una lesione benigna della pelle, molto frequente nei bambini. E' provocata da virus e dunque è contagiosa.