ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Letture in famiglia

l'esperienza dei grandi ci parla

Mani di vaniglia. Nascita di una mamma in 40 settimane

E' il diario di una maternità voluta, desiderata e vissuta fino in fondo, con tanto di sconvolgimenti emotivi e ormonali, risate e lacrime.

TITOLO: Mani di vaniglia. Nascita di una mamma in 40 settimane.

AUTRICE: Monia Scarpelli

EDITORE: Mauro Pagliai Editore 2009

Quando si diventa mamme lo si rimane per sempre, qualunque cosa accada"[…]; Così, quella sensazione che si avverte quando quel minuscolo corpicino esce dalle nostre viscere, ce la portiamo con noi fino alla fine della nostra vita, come se, uscendo, il bambino avesse fatto entrare qualcosa d'altro in noi, a ricordarci che lui è stato lì. Un po' come se potesse lsciare un'impronta, un'orma perfetta sui nostri organi imperfetti; come se fosse in grado di far spuntare un nuovo emisfero nel nostro cuore, globo già abbastanza bozzoloso e complicato, che si sviluppa però sempre più degli altri, causa e soluzione di gran parte delle  lotte interiori che ci movimenteranno la vita da allora in poi.”

Non si tratta di un manuale, di una guida per future mamme, nè di uno di quei libroni medici che mostrano foto sconcertanti e pubblicano dati statistici, clinici e impietosamente precisi e secchi. “Mani di vaniglia” parla di una mamma inesperta che si affaccia a questa nuova esperienza con una curiosità e una gioia che rendono nuova lei stessa. Giorno dopo giorno, lungo quel calendario lungo meno di un anno che vale una vita, trova dentro di se' una sensazione antica, una prontezza biologica ed emotiva che la cambiano. Così, come in una lunga, interminabile lezione, la neo mamma osserva, scruta, racconta, si confronta e soprattutto “sente”: un altro cuore che batte, sentimenti che sgorgano senza volere, aspettative, desideri, dubbi e la meraviglia di un capitolo inaspettato e sconosciuto che si apre davanti ai suoi occhi.

Come in ogni storia che rispecchi la realtà, non tutto va per il verso giusto, ma si ride e ci si ritrova nelle comiche avventure mediche della neo mamma, o rileggendo le favole della nostra infanzia e riascoltando le ninna nanne con cui ci siamo addormentati da bambini. Ci si emoziona e ci si commuove per quello che d'un tratto si avverte, come se si avesse un senso aggiuntivo rispetto ai canonici cinque che ci vengono riconosciuti; ci si stringe nei ruoli che rivestiamo già – amica, figlia, sorella, compagna – indossando una veste differente.
Ma soprattutto, ci si tuffa in un racconto fatto da racconti che lanciano un unico, sfaccettato e multicolore messaggio d'amore per la vita che verrà.
 

3/3/2010

3/3/2010

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Cure per la miopia nei bambini
La terapia più indicata per curare la miopia nei bambini piccoli. I consigli dell'oculista.
La gravidanza oltre il termine
La gravidanza oltre il termine può determinare un incremento del rischio sia per la mamma che per il bambino.
Scarpine primi passi: la scarpa più adatta
A che età posso cominciare a mettere le prime scarpine per i primi passi a mio figlio? cosa consiglia il pediatra.
Atassia cerebellare dopo vaccinazione antimorbillo-rosolia-parotite
Ha sofferto di una atassia cerebellare benigna post vaccino morbillo-rosolia-parotite.
Ha problemi di svezzamento perché non mangia la pappa
Ha problemi con lo svezzamento perché a sette mesi rifiuta la pappa. I consigli dell'esperto sullo svezzamento.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina C?
Ha un'azione anti-ossidante
Favorisce l'assorbimento del ferro
Serve per produrre una sostanza chiamata collagene
Tutte le risposte sono esatte