ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Si può allattare con l'influenza?

L'influenza non è una controindicazione all'allattamento. È possibile ridurre il rischio di contagio mentre si allatta mettendo una mascherina di carta o di stoffa sulla bocca.

a cura di: Dott. Giuseppe Elio (pediatra)

Mia moglie che allatta un bambino di tre mesi è stata colpita da sindrome influenzale con febbre abbastanza alta. Può continuare comunque ad allattare nonostante la febbre? Ed ancora, esiste la possibilità che trasmetta l'influenza al bambino tramite il latte?

La sindrome influenzale non è una controindicazione all'allattamento. Se le condizioni generali della mamma influenzata non solo tali da comprometterne lo stato di salute è opportuno che continui ad allattare.

Il virus influenzale è diffuso in tutto l'organismo e quindi anche nel latte, però la trasmissione dell'infezione avviene soprattutto per via "aerea", attraverso delle piccole goccioline di vapore che emettiamo con la respirazione. È quindi possibile, quando si ha l'influenza, ridurre il rischio di contagio mentre si allatta mettendo, per esempio, una mascherina di carta o di stoffa sulla bocca.

1/2/1997

1/6/2014

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

I commenti dei lettori

Sto allattando, ma ho raffreddore, tosse e brividi, senza febbre. Cosa fare? Sto male.

giulia (FM) 17/01/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Appetito scarso
Quando preoccuparsi per un bambino con appetito scarso? Il mio bambino mangia poco di tutto.
Bambino con diarrea persistente
Problemi di diarrea persistente non sono rari nel bambino soprattutto dopo una infezione intestinale virale.
Circonferenza del cranio nel neonato
La circonferenza del cranio deve essere regolare per velocità di accrescimento e per dimensioni in base all'età del bambino.
Aumento di peso in gravidanza
L'aumento di peso nell'arco dell'intera gravidanza normalmente si aggira tra i 7 e i 14 kg complessivi.
Cianosi
La cianosi è il colorito scuro-bluastro della cute che normalmente indica un problema di scarsa ossigenazione dei tessuti.

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti affermazioni riguardanti i mucolitici è corretta?
Modificano la consistenza del muco rendendolo più fluido
Rompono i legami chimici tra le molecole proteiche che compongono il muco
Aumentano la velocità con cui le cellule della mucosa bronchiale eliminano il muco
Tutte le risposte sono esatte