ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Viaggiare in gravidanza: aereo

Viaggiare in aereo in gravidanza non è necessariamente pericoloso. Dipende dalla settimana di gravidanza. È consigliabile non rimanere seduti troppo a lungo immobili.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Mia moglie si troverà ad inizio giugno nella 25° settimana di gravidanza. Abbiamo vinto, per quel periodo, un viaggio aereo in Svezia e quindi vorrei cortesemente sapere se esistono delle controindicazioni per un viaggio del genere ed eventualmente quali precauzioni prendere.

Viaggiare in aereo durante la gravidanza non presenta particolari pericoli. È consigliabile non rimanere seduti troppo a lungo immobili: ogni due ore circa è opportuno alzarsi e camminare per alcuni minuti poiché stare seduti per troppo tempo riduce la circolazione del sangue nella regione pelvica. Sull’aereo è utile bere in abbondanza perché il microclima della cabina è secco e favorisce la disidratazione.

Alcune compagnie aeree richiedono, dopo la 25° settimana di gestazione, una dichiarazione del proprio ostetrico per autorizzare il viaggio. Il volo in aereo comporta un aumentato rischio di malattia tromboembolica. È in genere sconsigliato se la gestante ha una pressione alta o se c’è stata una minaccia di aborto nella prima parte della gravidanza perché un cambiamento brusco di altitudine potrebbe indurre il travaglio.

1/5/1998

7/3/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ha quasi un mese, ma non gli è ancora caduto il moncone ombelicale
La caduta del moncone ombelicale: ad un mese di vita, se non fosse già caduto, va reciso chirurgicamente.
Le sono già comparse le smagliature sul seno
Il seno si è riempito di smagliature ancora rosse, posso fare qualcosa di più efficace? I consigli del dermatologo.
Pro e contro l'asilo nido
La scelta di mandare all'asilo nido bambini anche molto piccoli è un'esigenza "moderna". I consigli del Pediatra.
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
La pelle del neonato
La pelle del neonato è soggetta ad arrossamenti ed irritazioni a causa dell'estrema fragilità cutanea e del contatto prolungato con fattori irritanti.

Quiz della settimana

Per quanto tempo si può conservare in frigorifero il latte materno, senza perdere nessuna delle sue molteplici proprietà?
meno di 12 ore
non piu di 24 ore
36 ore
oltre le 48 ore