ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Rettocolite ulcerosa nei bambini

I sintomi caratteristici della rettocolite ulcerosa sono i dolori addominali, la diarrea e la presenza di sangue nelle feci.

a cura di: Dott. Ezio Sartori (pediatra)

Ho sentito parlare della rettocolite ulcerosa in televisione. Può colpire anche i bambini? E quali sono i sintomi e la terapia? È facile da diagnosticare? Mi scuso per le molte domande, ma è un argomento che mi interessa.

Gentile lettrice/lettore, è vero, anche i bambini possono avere una Rettocolite Ulcerosa (RU) che, insieme al Morbo di Crohn (MC), fa parte del gruppo delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI). I termini che usiamo per indicare questo insieme di malattie ne riassumono le principali caratteristiche comuni: lesioni infiammatorie che interessano l'intestino e che presentano un andamento cronico - recidivante. Un altro importante elemento comune è l'impossibilità, fino ad oggi, di individuare una causa specifica di queste alterazioni.

La frequenza della RU varia nelle varie casistiche: sembra comunque attendibile la stima complessiva di 8 casi ogni 100.000 abitanti nelle regioni del sud Europa. I sintomi caratteristici della RU sono i dolori addominali, la diarrea e la presenza di sangue nelle feci. Raramente l'esordio può essere fulminante con febbre, anemia grave, aumento dei globuli bianchi, diminuzione delle proteine nel sangue e segni tossici (in questi casi si rende talora indispensabile un intervento chirurgico demolitivo che consiste nella resezione del colon). Dolori addominali e diarrea, talora con presenza di sangue, rappresentano una evenienza frequente in età pediatrica ma, ovviamente, solo in pochi casi si dovrà prendere in considerazione l'ipotesi di una RU.

Il pediatra del bambino, dopo aver escluso le cause più frequenti e banali di diarrea, potrà indicare la necessità di accertamenti specifici basandosi sulla persistenza e/o gravità dei sintomi. Nel caso di una sospetta RU diventa indispensabile la collaborazione del pediatra curante con un centro di gastroenterologia pediatrica (ospedaliero od universitario) per l'attuazione delle procedure diagnostiche necessarie (endoscopia, esami radiologici ed ecografici) e le conseguenti decisioni terapeutiche.

7/1/2003

21/6/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Rettocolite ulcerosa nei bambini"

Morbo di Crohn
La malattia di Crohn è detta anche "enterite segmentaria" o "enterocolite granulomatosa". Nel 25-40 % dei casi questa malattia inizia prima dei 20 anni.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Intolleranze alimentari
Le intolleranze alimentari non rispondono ai tradizionali Test Allergici cutanei. Non provocano quasi mai delle reazioni violente ed immediate nell'organismo.
Mio figlio ripete le parolacce
Mio figlio di quasi quattro anni ripete le parolacce ogni volta che le sente. Mi hanno consigliato di fingere indifferenza.
Morso di cane
In caso di bambino morso da un cane, bisogna sapere la sede della morsicatura, la profondità del morso e la taglia del cane.
Beve molto: non avrà il diabete?
Bere molto (si dice polidipsia) rappresenta effettivamente uno dei segni del diabete, ma normalmente non è però l'unico segno.
Infezione da Chlamydia nel neonato
Il neonato può infettarsi al momento della nascita durante il passaggio nel canale da parto.

Quiz della settimana

Nell'asilo di vostro figlio sono stati segnalati numerosi bambini con i pidocchi, tanto che sono stati esposti avvisi a riguardo. Qual e' il miglior modo per evitare che anche il vostro bambino, che al momento sta benissimo, venga contagiato?
Lo portate dal barbiere per tagliarli i capelli molto corti
Lo trattate subito con un prodotto contro i pidocchi
Non lo mandate all'asilo per una settimana
Controllate accuratamente il cuoio capelluto del bambino almeno una volta alla settimana