ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Non le fanno usare lo spazzolino da denti a scuola

A scuola non le fanno usare lo spazzolino da denti. Il collutorio può essere una valida soluzione?

a cura di: Dott. Gabriele Floria (odontoiatra, protesista dentale e specialista in ortognatodonzia)

Quest'anno, alla ripresa della scuola materna, abbiamo trovato una novità: le maestre hanno deciso di sopprimere il momento della pulizia dei denti dopo pranzo in quanto si verificano degli scambi di spazzolini tra i bambini, e quindi vi è il rischio che tale prassi provochi la trasmissione di germi. Noi siamo contrari a tale decisione per due ragioni principali: 1) lo scambio di germi nella comunità scolastica avviene anche e non solo per mezzo degli spazzolini da denti (penso ai bicchieri in uso promiscuo, ai bagni nei quali i bambini vanno non accompagnati, ecc.) e comunque non mi risulta che laddove gli spazzolini da denti sono stati banditi non vi siano più contagi o infezioni 2) le abitudini acquisite durante gli anni prescolari sono molto importanti, formative, e non mi sembra che il fatto di far lavare i denti ai bambini al pomeriggio, al rientro a casa (pratica suggerita dalle maestre), possa aiutare a far comprendere l'importanza di pulire i denti subito dopo aver mangiato. Noi abbiamo deciso di dare lo stesso a nostra figlia di 5 anni l’occorrente per la pulizia dei denti (che per lei fa parte delle normali pratiche igieniche quotidiane) e questo ci ha messo in conflitto con le maestre. Come detto sopra, abbiamo la nostra opinione in merito a questa faccenda, ma ci piacerebbe conoscere anche il punto di vista di uno dei vostri autorevoli specialisti. Sappiamo che in alcune scuole si adotta il collutorio, ma non ci pare che sia un sostituto valido (il più delle volte viene ingoiato e comunque non insegna ad usare lo spazzolino).

 

Questa domanda, peraltro piuttosto frequente, mette in risalto la scarsa attenzione che il mondo della scuola riserva all'educazione sanitaria. Personalmente trovo scandaloso la soppressione o la non attivazione di tale servizio che potremmo definire di educazione all'igiene orale. Le motivazioni riportate sono pretestuose oppure dimostrano l'incapacità gestionale dei bambini loro affidati.

Certamente lo scambio di spazzolini non deve avvenire, così come lo scambio di posate alla mensa, e così come i bambini non si dovrebbero mai azzuffare, ma è ipotizzabile un tale modello di perfezione? No, non lo è, ma è certamente precisa responsabilità degli insegnanti e dei genitori sorvegliare affinché tali comportamenti siano il più limitati possibile.

Concordo pienamente col vostro punto di vista e vi sollecito ad insistere presso tutti gli organi competenti, finanche quelli giudiziari, affinché il diritto alla salute di vostra figlia e la vostra opera educativa non vengano cancellati da comportamenti, diciamo, poco zelanti dei maestri.

16/10/1999

24/2/2015

I commenti dei lettori

Salve a tutti, sono una Educatrice di Asilo Nido nonchè mamma di due bambini di 3 e 5 anni che frequentano la scuola dell'infanzia. Da Educatrice (e quindi da persona che ha vissuuto il mondo scolastico anche da dietro le quinte) ma soprattutto da mamma interessata al benessere dei propri figli, mi sento di poter affermare che appoggio la scelta delle maestre di non far rientrare nei momenti di routine scolastica quello dedicato all'igiene orale. Ma vi rendete conto in quali disagiate condizioni ci si trovi a dover lavorare con i tagli di personale che ci sono stati? Non è per fare polemica su ciò che lo dico, lo sottolineo solo perchè forse prima di parlare e di prendere posizioni, alcuni Genitori ed alcuni Insigni Dottori, dovrebbero fermarsi un momento a riflettere. IMMAGINATE LO SCENARIO: Uno solo di Voi con circa 18 bambini ( calcolando le assenze) con i quali, finito il momento del pasto, dovete gestire lavaggio mani, visi, cambi in caso di sbrodolamenti vari, pipì, popò, ( tutto questo in massimo due persone adulte se c'è l'assistente, per 18-20 BAMBINI di 3 - 5 anni)e tutto questo mentre loro sono ipercarichi e non vogliono far altro che correre e sfogarsi.... Ma come se non bastasse...... eccolo lì, c'è LO SPAZZOLINO DA DENTI...ahahahahahah quale bambino non adora stare li a giocare con l'acqua... educativo certo ma oltre all'igiene vogliamo pensare alla sicurezza dei nostri figli????? E se Vostro figlio mentre si lava i dentini, desse in maniera tanto distratta quanto BAMBINESCA un colpo al suo vicino di lavaggio mentre questi ha lo spazzolino in bocca?!?!?!? Vogliamo immaginare il rischio che si presenterebbe???? Certo le Maestre DEVONO vigilare affinchè ciò non accada ma Signori vogliamo proprio mettercela tutta per trovare un modo di mettere alla gogna le maestre oppure vogliamo COLLABORARE con loro che sono le persone alle quali affidiamo i nostri figli ( spesso difficili da gestire già individualmente tra le mura domestiche) per farli stare in un ambiente protetto ed educativamente valido? Permettetemi ancora di dire che dovremmo lamentare più per la carenza di contenuti educativi a livello didattico che non a livello di igiene orale all'interno delle mura scolastiche visto che molto spesso non è possibile portare a compimento il programma didattico inteso nel senso più puro del suo significato facendo arrivare i nostri figli alle scuole elementari carenti di basi.E' ANCHE PER QUESTO CHE LA SCUOLA ITALIANA PRODUCE SOGGETTI CARENTI DI CONTENUTO. Non certo per il rifiuto di far usare lo spazzolino da denti.Pensiamoci.

Giorgia (MO) 19/10/2010

Lo spazzolino da denti lo tolgono da mano ai bimbi di 5 anni per sostituirlo con la penna per poter scrivere l'inglese....a 5 anni?!?!?!? Fa specie leggere che una signora che è mamma si definisce anche educatrice visto il suo commento.

Roberto (CH) 26/11/2010

Ai genitori piace elegantemente trovare qualcuno a cui delegare il lavoro che dovrebbero fare loro. E poi ovviamente criticare!! A scuola le maestre nel giro di una settimana riescono a togliere il pannolino... successivamente il ciuccio se ne va... i bambini fanno la cacca nel wc... e si che non hanno la bacchetta magica... fanno quello che non è loro compito.... e l'inglese sono sempre i genitori che lo chiedono ad ogni riunione... manca solo che insegnino come usare lo spazzolino.... preferisco i denti sporchi al pensiero di uno spazzolino finito in bocca a chi sa chi(anche se bambino) nella bocca di mio figlio!!!!!!!!

daniela (VR) 27/09/2012

E insegnare a tuo figlio (ai nostri figli) ad usare solo il proprio spazzolino e non darlo/riceverlo a/da altri bimbi perchè è proprio personale? Così faciliteremmo le maestre e non dovremmo rinunciare a questo essenziale momento educativo e igienico.Mia figlia di 18 mesi distingue e nomina di chi sono i 6 spazzolini nel nostro bicchiere e prende solo il suo, per "giocare" ogni giorno a lavarsi i denti.

VIVIANA (TO) 12/12/2012

ma come si fa a vietare di lavarsi i denti??? mia figlia li laverà con o senza divieto. punto. chi si permette di impedire lorp di lavare i denti si assumerà la responsabilità di rimborsare i danni causati ai denti dei bambini, cosi come le fatture dei dentisti?

roberto (MI) 29/01/2013

Alle maestre dico: i genitori non vogliono delegare niente,le ore a scuola sono davvero tante (dalle 08.00 alle 16.00) e i denti si devono poter lavare dopo le colazioni e/o pranzi a mensa, i genitori lì non possono essere presenti!! i bambini fanno da soli,come da soli li mandate al bagno e devono pulirsi da soli anche il culetto nel caso di cacca!!! non occorre il dentifricio, lo useranno a casa, è importante l'azione meccanica dello spazzolino e l'abitudine ad usarlo. la scusa del colpo accidentale vale anche per penne, pennarelli e pennelli,e poi maestre care,basta giustificazioni comportamentali "alla meno" per taglio fondi!!! i bambini possono andare in bagno a gruppi di 3 o 2 alla volta mentre gli altri aspettano in classe, le difficoltà organizzative dipendono solo dalle capacità personali dei docenti..ripeto: cacca da soli sì anche dalla primaria a 3 anni..si lavano le mani sì,da soli..ma i denti..troppo pericoloso!!!! ma perfavore!

silvia (PT) 13/03/2013

anche nella scuola dei miei figli a inizio anno ho trovato questa novita' che non condivido assolutamente,utile sarebbe spiegare ai bambini che non ci si deve mai scambiare gli oggetti dell'igiene personale,scielta diseducativa e di comodo,tra l'altro la possibilita' di passaggio di germi ecc. e' infinita al di la' dei denti.

sara (TV) 26/09/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Non le fanno usare lo spazzolino da denti a scuola"

Spazzolino da denti elettrico
Lo spazzolino elettrico funziona meglio di quello normale?
Lo spazzolino
Lo spazzolino da denti. Quando iniziare a usarlo? Ma soprattutto, qual è il modello più idoneo per un bambino piccolo.
Spazzolino da denti
E' già necessario l'uso dello spazzolino da denti per una bambina di 16 mesi? I consigli del dentista.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Intervallo di tempo fra la somministrazione di vaccini diversi
Ci sono intervalli di tempo da rispettare tra un vaccino e l'altro?
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
La febbre nel bambino
Informazioni e raccomandazioni utili sulla febbre nei bambini.
Cortisone per la febbre
La cura deve essere proporzionata al disturbo. Per abbassare la febbre, normalmente, il farmaco di prima scelta è il paracetamolo.
Rifiuta il biberon
Rifiutare il biberon è un comportamento frequente. La tettarella ha spesso un gusto di cloro.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte