Abbiamo scoperto da qualche giorno che nostro figlio di 13 anni ha un inizio di glaucoma ad angolo aperto all'occhio sinistro. Ha eseguito il campo visivo, che era abbastanza regolare ed un HRV; pertanto l'oculista, dopo l'ennesima misura della pressione (-30 era il valore), con alcune gocce medicinali ha portato il valore a 18-20. Vorrei ora chiederle: è possibile che già a 13 anni si possa iniziare a prendere giornalmente tali gocce e quali possibilità esistono che la patologia possa guarire. In famiglia non ricordiamo casi del genere, per cui che origine può avere? È possibile eliminare queste gocce e trovare una alternativa.

Una pressione intra-oculare così elevata in un tredicenne è senz'altro insolita: è importante escludere cause malformative o genetiche. Non è comune una guarigione del quadro in questi pazienti. Per fortuna le terapie farmacologiche sono efficacissime. In ogni caso suggerirei di rivolgersi ad un centro che si occupa specificamente di questi problemi, piuttosto che al proprio oculista di famiglia.

Altro su: "Gli hanno diagnosticato un glaucoma a 13 anni"

Glaucoma congenito
Il glaucoma congenito si manifesta inizialmente soltanto con lacrimazione ed intolleranza alla luce.
Anisocoria
Mio figlio soffre di anisocoria. Da che cosa è causata?
Non ha il riflesso rosso
L'esame del riflesso rosso nei neonati si esegue con l'oftalmoscopio, lo strumento che permette all'oculista di esaminare la retina ed il fondo dell'occhio.
Glaucoma
Mia figlia è stata operata di glaucoma. Quali precauzioni deve prendere?
Glaucoma
Una storia famigliare di glaucoma non aumenta l'incidenza della malattia negli altri componenti della famiglia.