Il mio bambino sta per compiere un anno e tocca tutto ciò che gli capita a portata di mano. Qualche tempo fa, chiacchierando tra mamme, si è parlato di piante velenose, domestiche e non. Potrebbe indicarmi quali sono e dirmi se è pericoloso anche solo toccarle oltre che "mangiarle"?

Penso prima di tutto di poterla tranquillizzare: non vi è nulla di pericoloso, nel senso reale del termine, nel toccare o mangiare delle piante. I bambini non sono adulti in scala ridotta: sono esseri diversi e per fortuna, in quell'età in cui sono portati a scoprire il mondo, non posseggono l'intenzionalità all'auto lesione. Questo fa sì che i quantitativi delle sostanze assunte siano di per sé modesti e pertanto, anche se potenzialmente pericolosi, all'atto pratico non ci troviamo in Pronto Soccorso di fronte a sintomatologie importanti o ad avvelenamenti gravi.

Per esempio l'ingestione di tabacco, se in quantitativi elevati, comporta un avvelenamento grave, ma l'ingestione di mezza sigaretta o poco più non comporta particolare apprensioni, al limite qualche modesto disturbo. L'esperienza raccolta nello studio multicentrico sugli avvelenamenti che ha coinvolto i Pronti Soccorsi pediatrici di Genova, Torino, Trieste con più di 9000 casi, rileva la modesta pericolosità dell'ingestione o del contatto con piante e foglie domestiche o non, in considerazione dell'accidentalità dell'evento: tutt'al più una modesta irritazione della cute o delle mucose o qualche disturbo gastroenterico.

Pongo l'accento invece come sia importante la scrupolosa sorveglianza da parte dei genitori su farmaci o prodotti per la casa che, sebbene assunti anche in piccole quantità, rappresentano o possono potenzialmente rappresentare un reale pericolo in relazione all'elevata concentrazione presente nel prodotto.

Altro su: "Piante domestiche pericolose"

I potenziali pericoli delle piante di casa
Descriviamo alcuni potenziali pericoli per i bambini legati alle caratteristiche e al grado di tossicità di alcune piante di casa.
Ha ingoiato la punta di un fiammifero
Le miscele di accensione dei fiammiferi da molti anni non contengono sostanze in quantità tali da provocare avvelenamenti o stati di intossicazione.
Gli avvelenamenti domestici
Le sostanze potenzial­mente pericolose che si trovano in una casa sono tante. Vediamo alcuni ac­corgimenti per evitare gli avvelenamenti domestici accidentali.
Centri antiveleni
I consigli di cosa fare in caso di avvelenamento o ingestione di tossici o caustici.