ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

SIDS (sudden infant death syndrome)

Per SIDS si intende la morte di un bambino di età inferiore ad un anno, improvvisa e inspiegabile. I consigli per prevenirla.

Basta poco per prevenire

La SIDS è la principale causa di morte nel primo anno di vita dopo il periodo neo natale in Italia.
Le cause, non tutte note, sono molteplici e nessuna agisce da sola. La prevenzione si basa sul garantire condizioni ambientali e di cura che si sono rivelate utili nel loro insieme per ridurre il rischio. Dormire a pancia in su non aumenta il rischio di soffocamento per rigurgito, perché il bambino da solo girerà la testa a destra o a sinistra.

In particolare si sono dimostrati efficaci cinque semplici interventi:

Soprattutto nelle prime settimane di vita è preferibile che il bambino non dorma nel vostro letto per il pericolo di soffocarlo durante il sonno. L’ideale sarebbe farlo dormire subito in culla o nel lettino, meglio se nella vostra stanza. Se scegliete di farlo dormire con voi, impegnatevi nel rispettare tutte le altre raccomandazioni per la sua protezione.
Dovete cercare di evitare che il bambino durante il sonno scivoli verso il fondo del lettino, sotto le coperte.
La culla o il lettino quindi non dovrebbero essere troppo grandi e il materasso dovrebbe essere della misura esatta e non eccessivamente soffice; inoltre dovreste sistemare il piccolo in modo tale che i piedini tocchino il fondo della culla o del lettino in modo che non possa scivolare.
Evitate di far dormire il bambino sopra divani (anche per il pericolo di cadute) , cuscini imbottiti, trapunte o comunque avendo vicino oggetti soffici quali giocattoli di peluche o paracolpo per evitare anche il pericolo dell’ingestione di corpi estranei. Il cuscino in ogni caso dovrebbe essere di spessore minimo.

sids

E’ molto importante non fare dormire il bambino in un ambiente troppo caldo. La temperatura ambientale dovrebbe essere infatti mantenuta attorno ai 20 gradi. Prestate attenzione anche all’abbigliamento e alle coperte: evitate che troppi vestiti o coperte pesanti rendano il piccolo eccessivamente accaldato. L’ambiente deve essere inoltre libero da fumi, quindi dovete non fumare e vietare agli altri di fumare in casa.

sids

Per l’impiego del succhiotto durante il sonno è tuttavia importante introdurlo dopo il primo mese di vita (per non interferire con l’inizio dell’allattamento al seno) e sospenderne l’uso entro l’anno di vita (per evitare che disturbi il buon sviluppo dei denti).

(Liberamente tratto da: BAMBINE e BAMBINI del MONDO GUIDA PER LE FAMIGLIE, Ministero della Salute)
 

1/7/2011

30/7/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ha quasi un mese, ma non gli è ancora caduto il moncone ombelicale
La caduta del moncone ombelicale: ad un mese di vita, se non fosse già caduto, va reciso chirurgicamente.
Le sono già comparse le smagliature sul seno
Il seno si è riempito di smagliature ancora rosse, posso fare qualcosa di più efficace? I consigli del dermatologo.
Pro e contro l'asilo nido
La scelta di mandare all'asilo nido bambini anche molto piccoli è un'esigenza "moderna". I consigli del Pediatra.
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
La pelle del neonato
La pelle del neonato è soggetta ad arrossamenti ed irritazioni a causa dell'estrema fragilità cutanea e del contatto prolungato con fattori irritanti.

Quiz della settimana

Per quanto tempo si può conservare in frigorifero il latte materno, senza perdere nessuna delle sue molteplici proprietà?
meno di 12 ore
non piu di 24 ore
36 ore
oltre le 48 ore