ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

La tosse nel bambino

La tosse rappresenta un importante meccanismo di difesa dell'organismo che ha lo scopo di pulire le vie respiratorie da secrezioni o da corpi estranei.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Qual è il motivo per cui compare il riflesso della tosse?  A cosa serve tossire? E in che modo curarla?

La tosse rappresenta un importante meccanismo di difesa dell’organismo che ha lo scopo di pulire le vie respiratorie da secrezioni o da corpi estranei. Nei bambini è quasi sempre un riflesso involontario che incomincia con la stimolazione di un recettore e che coinvolge poi varie strutture delle vie aeree.

Occorre sapere che lungo le pareti delle vie respiratorie esistono dei recettori che, in presenza di catarro in quantità eccessiva o di uno stimolo irritante, inviano un segnale al cervello. Qui risiede un centro (il centro della tosse) che regola la contrazione involontaria di alcuni muscoli che comprimono l’aria nelle vie aeree: i muscoli del collo, il diaframma e la muscolatura intercostale, i muscoli esterni del torace, i muscoli della zona delle scapole, dell’addome e della schiena.

Durante questa compressione la glottide (l’apertura superiore della laringe, di forma triangolare, delimitata dalle corde vocali, che cambia la sua forma nelle varie fasi della respirazione e durante l’emissione di suoni) rimane chiusa ma, non appena vi è sufficiente pressione, si apre permettendo l’espulsione rapida, forte e rumorosa dell’aria.
Il colpo di tosse consiste quindi in una violenta fuoriuscita di aria che si porta dietro le sostanze (virus, batteri, corpi estranei, sostanze irritative) che ostruiscono le vie aeree.

Fondamentalmente esistono due tipi di tosse a seconda che sia o meno presente catarro, quella sostanza che viene prodotta dalle mucose delle vie respiratorie quando queste si infiammano.

La tosse con abbondante produzione di catarro viene detta produttiva o “grassa” per differenziarla dalla tosse “secca”, cioè senza catarro, spesso stizzosa, fastidiosa, che frequentemente impedisce al bambino di dormire e sovente può causare il vomito.

Il rimedio più importante per trattare i due tipi di tosse è l’idratazione delle mucose che si ottiene facendo bere molto il bambino offrendogli acqua in abbondanza ma anche altre bevande come succhi di frutta, tè zuccherato, latte con il miele.

Molto utile è pure l’umidificazione dell'ambiente domestico (soprattutto della cameretta dove dorme e soggiorna il bambino) con un umidificatore per ridurre la secchezza dell'aria inspirata; molto validi si possono rivelare, in particolare nei bimbi più grandi, i suffumigi, inalazioni di vapore acqueo da inspirare tenendo il piccolo, coperto da un asciugamano, sopra una ciotola di acqua calda.

Opportuna è infine la fluidificazione del muco bronchiale attraverso l’assunzione di sciroppi mucolitici che sciolgono il muco, fluidificandolo, e ne favoriscono l’espettorazione.
 

24/10/2011

10/2/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

I grassi animali sono preziosi nella dieta dei bambini
In realtà i grassi hanno importanti proprietà nutrizionali e nell'alimentazione umana ricoprono un ruolo strutturale e metabolico di primaria importanza.
Il ruolo della carne nella crescita del bambino
La carne (bovina, suina, ovina e avicola) è un alimento essenziale nella dieta di un bambino.
Che cosa mangiare a merenda?
Le “merendine”, oltre a contenere molti grassi idrogenati, sono troppo ricche di zuccheri a rapido assorbimento.
La carne e i salumi sono alimenti essenziali per i bambini che fanno sport
I ragazzi sportivi hanno bisogno di una dieta sana ed equilibrata, con le calorie e le sostanze nutritizie necessarie allo sforzo
Come si producono il prosciutto crudo e gli altri salumi stagionati
Come vengono prodotti i salumi, alimenti importanti della nostra tradizione e costituenti validi di una alimentazione sana.

Quiz della settimana

Quale deficit può essere provocato da una carenza di carne nella dieta di un bambino?
Ferro
Aminoacidi
Vitamina B12
Tutte le risposte sono corrette