Sono nella nona settimana e abito in una casa troppo umida. Vorrei sapere se la presenza di muffa può avere conseguenze future nel mio bambino?

Innanzitutto la presenza dei miceti va verificata nell'abitazione, anche in considerazione del fatto che attualmente stiamo andando verso la stagione calda e quindi la percentuale di umidità va man mano riducendosi. In secondo luogo lei stessa in primis dovrebbe avere sintomatologia allergica, prima che il suo bambino.

Infatti, solo in presenza di malattia respiratoria allergica grave da parte della mamma, il bimbo potrebbe avere difetti di ossigenazione poichè la circolazione sanguigna è in comune.

Non sono a conoscenza di alcun lavoro scientifico che documenti un danno nel feto a seguito di esposizione ambientale materna a muffe, fermo restando che la bonifica ambientale gioverebbe sicuramente sia a lei sia al suo bambino, specialmente dopo la nascita.

Altro su: "Muffa in gravidanza"

E' allergico al pelo del gatto
E' allergico al pelo del gatto. Potrà frequentare una scuola in cui c'è una fattoria? I consigli dell'allergologo.
Allergia alle muffe
Che cosa sono le muffe, dove si trovano e come comportarsi quando si è allergici alle muffe.
Allergia all'alternaria
L'Alternaria è una muffa molto diffusa, che si sviluppa su carta da parati, tappeti, terriccio e foglie di piante ornamentali. Può provocare allergia.
E' allergico alla alternaria
Il mio bambino è allergico alla alternaria. Da maggio a ottobre ha gli occhi rossi. la terapia da seguire.