Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Poppata notturna del neonato

Non sempre è necessario dare la poppata notturna ad un neonato. Alcuni neonati si adattano bene riuscendo ad avere un riposo notturno discreto.

a cura di: Dott. Rodolfo Varani (pediatra)

Sono la mamma di una bimba nata un mese orsono e, visto che la mia bambina (a differenza della primogenita che mi ha fatto subito quattro pasti) mangia latte artificiale sei volte al giorno, volevo sapere se c'è un periodo preciso o è una cosa soggettiva l'abbandono della poppata notturna. A quanti mesi di solito perdono il pasto della notte?

Non esistono regole, ma in genere nei primi mesi molti bambini, per prendere la loro razione giornaliera di latte, necessitano di sei poppate di latte artificiale. Non sempre è necessario fare la poppata notturna. Alcuni lattanti si adattano bene ai seguenti orari: 6 - 6.30 - 13 - 16.30 - 20 - 23.30 riuscendo così ad avere un riposo notturno discreto.

Altri invece richiedono sei pasti ogni quattro ore e quindi anche di notte. In genere verso i tre o quattro mesi la maggior parte dei lattanti passa spontaneamente a cinque pasti e in genere tutto dipende dalla quantità di latte che prendono ad ogni poppata. Se per esempio un bambino necessita di 750 cc di latte al giorno e non si riesce a dargli pasti da 150 ciascuno, ma si ferma a 125-130, è da aspettarsi che richieda il sesto pasto per arrivare a questa cifra.