Mio figlio di cinque anni, figlio unico, è un bambino insicuro (se si trova a basket prima di fare quanto richiesto dall'istruttore guarda gli altri, oppure non fa perché dice che non è capace) ed è anche facilmente irritabile (se non trova una cosa o non riesce a fare qualcosa si arrabbia subito). Noi lo sproniamo e lo elogiamo sempre. Come dobbiamo comportarci e che cosa possiamo fare per renderlo più sicuro di sé.

Sarebbe veramente saggio da parte vostra non persuadere il vostro bambino a socializzare a tutti i costi: quando acquisterà più sicurezza in sé, lo farà da solo. È assolutamente necessario che vostro figlio si stacchi dalla figura materna, perché il bambino intuisce rapidamente le nostre preoccupazioni e inconsciamente assorbe le vostre insicurezze. Inizierei ad invitare i compagni di gioco a casa affinché si abitui gradualmente ad una vita per conto suo e con dei veri amici personali. Ad ogni modo è certo che vostro figlio avrà bisogno di un incoraggiamento per superare le sue insicurezze.

Per quanto riguarda il suo comportamento irascibile, dipende molto se voi lo sgridate o lo incitate a parlare con gli altri. Sono certo che tali rimproveri non portano ad un aiuto per il bambino. Un altro timore che prova vostro figlio è quello di dispiacervi e di perdere il vostro amore. Se vi fosse possibile evitate qualunque rimprovero, qualunque sgridata e lasciatelo libero di parlare o di non parlare, giocare o di non giocare con gli altri, continuando a fornirgli le occasioni e ad essere voi stessi socievoli con gli altri bambini.

Altro su: "A cinque anni è insicuro e facilmente irascibile"

Subisce le aggressioni, ma non reagisce
Subisce le aggressioni fisiche degli altri bambini senza riuscire a reagire. Vorrei un consiglio su come insegnarli a difendersi.
Ha difficoltà nel socializzare
Mio figlio di cinque anni spesso si avvicina ad un gruppo, ma viene respinto. I consigli dello psicologo.
Troppo remissiva alla scuola materna
Subisce l'atteggiamento aggressivo e prepotente di una sua compagna. Come aiutarla a diventare meno remissiva.
È un chiacchierone a casa, ma alla materna è timido
A casa è un chiacchierone, ma a scuola è molto timido. È una timidezza che passerà quando diventerà più grande? I consigli per rargli superare questa fase.
La timidezza la rende antipatica
Per aiutare un bambino a superare la sua timidezza è importante fare sentire il bambino sempre amato ed accettato per quello che è.
E' molto socievole
Mia figlia ha due anni e mezzo è molto socievole e sta volentieri con tutti. Il problema è che si affida senza paura anche a persone che non conosce.