La mia bambina, di 22 mesi, non vuole stare col papà: è sempre stata più attaccata a me, ma ultimamente se lui le si avvicina gli dà schiaffi o pizzicotti in faccia, gli dice "papà via" e "la mamma è mia". Quale può essere il motivo? E' possibile che sia gelosa e che non voglia "dividermi" col padre?

Certamente è possibile che, a 22 mesi, questa bimba non sia ancora in grado di dividere con altri la mamma, che rimane la sua fonte di soddisfazione esclusiva. Con i bambini il rapporto si costruisce giorno per giorno, loro osservano e apprezzano chi si prodiga per loro, e a modo loro ringraziano apertamente.

Per questo il problema mi sembra più attenere al rapporto che la bimba ha con il padre: effettivamente non so quanto questo papà sia presente nella vita della figlia, se le fa il bagnetto, se giocano insieme, se la porta a spasso o al giardino, se la aiuta a mangiare ecc. Fra questo papà e questa figlia succedono queste cose? Probabilmente, per risolvere il problema, basta che fra i due si stabilisca un po' di intimità.

Altro su: "Non vuole stare con il papà"

Subisce le aggressioni, ma non reagisce
Subisce le aggressioni fisiche degli altri bambini senza riuscire a reagire. Vorrei un consiglio su come insegnarli a difendersi.
Sbatte la testa
Mio figlio di 15 mesi sbatte la testa. Questo non è segno di nessun disagio.
Aggressività nel bambino piccolo
A dieci mesi non esiste aggressività: sono "prove tecniche" di relazioni con gli altri, basta guidarle nel modo giusto.
Il bambino che morde
Dopo l'anno di età il bambino morde per scoprire quello che lo circonda. Dopo i due-tre anni diventa un modo per esprimere rabbia e intimidire i coetanei.
Bambini che picchiano
I bambini aggressivi che picchiamo i bambini più piccoli. I consigli della psicologa su come intervenire in questa fase di aggressività.
Il fratellino e la gelosia
È piuttosto comune che un bambino reagisca con gelosia alla nascita di un fratellino con atteggiamenti più o meno aggressivi.