Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Anomalia di Peters

L'anomalia di Peters è una malattia genetica all'occhio probabilmente dovuta ad una embriopatia, caratterizzata dalla presenza di leucoma.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Scrivo per una conoscente, il cui bimbo di circa un mese è nato con un problema ad un occhio chiamato "anomalia di Peters". Quest'amica ha quindi iniziato una ricerca per trovare una possibile soluzione e mi ha chiesto di sottoporvi la questione.

L'anomalia di Peters o sindrome del clivaggio della camera anteriore dell'occhio è una malformazione congenita dell'occhio, probabilmente dovuta ad una embriopatia, caratterizzata dalla presenza di leucoma (cioè di una cicatrice bianca della cornea che provoca un'opacità centrale della stessa cornea).

Si associano aderenze irido-corneali e difetto della membrana di Descemet (che è una lamina che limita posteriormente la cornea). Spesso sono presenti cataratta (opacamento del cristallino, cioè di quella struttura a forma di lente biconvessa, situata nella parte anteriore dell'occhio, con funzioni di accomodamento dell'immagine) e appiattimento della camera anteriore dell'occhio.

Nell'80% dei casi sono interessati entrambi gli occhi. Per effetto di questa malformazione si ha una riduzione della capacità visiva, spesso di notevole entità. La terapia consiste in un intervento di cheratoplastica, in altre parole nella sostituzione della cornea.