Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Mastiti batteriche

Le mastiti batteriche sono infezioni che non sono correlate al profilo ormonale. Per interpretare il profilo è necessario conoscere il grado di sviluppo puberale e i motivi per cui è stata richiesta.

a cura di: Dott. Gianpaolo De Filippo (endocrinologo pediatra)

Dopo che la mia bambina di dieci anni ha avuto tre mastiti di tipo batterico in quattro mesi il pediatra mi ha consigliato la visita senologica (diagnosi di mastite curabile con antibiotico e impacchi di gentlin pomata per 10 giorni con esito positivo dopo visita di controllo) e esami ormonali. I risultati sono stati: LH<1; FSH 3,4; prolattina 7,9; progesterone 3,30.  Mi potrebbe dare delle spiegazioni sugli esami e sull'eventuale ciclo di mia figlia?

La prescrizione e l'interpretazione di ogni esame in medicina deve necessariamente essere correlata alla clinica; questo è vero per tutti i tipi di indagini, da quelle più comuni (ad esempio l'emocromo, il dosaggio del ferro) alle più specifiche e complesse.

L'interpretazione di un esame non deve mai riassumersi in un semplice paragone tra il risultato ottenuto e i valori più frequentemente osservati nella popolazione generale (quelli che vengono definiti "valori normali").

Nel caso specifico, per interpretare il profilo presentato é indispensabile conoscere il grado di sviluppo puberale (ad esemppio assenza di sviluppo mammario, sviluppo mammario iniziale, in corso da..., presenza o meno di peluria pubica e/o ascellare, eccetera) e le motivazioni che hanno condotto a richiederlo.

In linea generale, inoltre, le mastiti batteriche sono infezioni che non sono correlate al profilo ormonale.

Altro su: "Mastiti batteriche"

Allattamento al seno: mastite e ingorgo mammario
L'ingorgo mammario può predisporre a mastite (infezione della mammella) con comparsa di febbre anche elevata.