Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Sviluppo puberale in un maschio

E' normale che un bambino di nove anni abbia già alcuni peli sugli organi genitali, i primi punti neri al naso e un sudore puzzolentissimo. A che età inizia lo sviluppo per i maschi e come avviene?

a cura di: Dott. Enrico Solito (pediatra)

Come avviene lo sviluppo puberale in un maschio? E' normale che un bambino di nove anni abbia già alcuni peli sugli organi genitali, i primi punti neri al naso e un sudore puzzolentissimo. A che età inizia lo sviluppo per i maschi e come avviene?

Lo sviluppo sessuale nei maschi è più ritardato e più lungo di quello delle femmine. Come nelle femmine, sono stati identificati degli stadi di sviluppo (che noi chiamiamo stadio 1, 2, 3, 4, 5 di Tanner). Nei maschi si esaminano i genitali (G1, 2, 3, 4, 5) e i tipi di peli (P1, 2, 3, 4, 5). Esistono ampie variazioni individuali, ma in genere le cose avvengono come le descriviamo.

G1 e P1 descrivono l'assenza di ogni sviluppo, il bambino prepubere. Uno dei primi segni (G2) è l'ingrossamento dello scroto e dei testicoli, senza aumento del pene: vi è una molto iniziale iperpigmentazione dello scroto. Questo avviene tra i 9,5 anni e i 13 anni e 8 mesi. Nella fase successiva (G3) vi è ulteriore crescita di scroto e testicoli con aumento del pene, specie in lunghezza: siamo tra 10 anni e 9 mesi e 14 anni e 11 mesi. Nel G4 c'è aumento del pene in spessore e sviluppo del glande, con ulteriore crescita di scroto e testicoli e forte iperpigmentazione dello scroto: tra 11 e 9 mesi e 15 e 10 mesi. L'ultima fase, G5, con genitali adulti, viene raggiunta tra 11 anni e 10 mesi e 17 anni.

Dal punto di vista dei peli il primo segnale (P2) vede peli lunghi poco pigmentati, sottili, lisci o poco arricciati, soprattutto alla base del pene. Questo avviene tra 11 anni e 3 mesi e 15 anni e 7 mesi. Nel P3 appaiono peli più grossi, arricciati, sparsi sul pube (11 anni e 10 mesi - 16 anni) mentre nel P4 ci sono peli uguali a quelli dell'adulto ma su una superficie minore (12 e 2 mesi - 16, 5). I peli "adulti" sono raggiunti tra i 13 e i 17,5 anni.

Quindi, come avrà notato, in genere c'è prima l'ingrandimento dei testicoli e poi la comparsa dei primi peli. Le prime eiaculazioni avvengono dopo circa un anno dall'iniziale ingrandimento dei testicoli, in genere insieme a P2. Dopo un po’ compare l'acne, la traspirazione ascellare: assai più tardi invece la peluria intorno all’ano, quella facciale e il cambiamento della voce.

La sua descrizione di "pochi peli" non ci consente di rispondere direttamente alla domanda: vanno considerati tutti gli elementi su esposti ed anche altri (per esempio la crescita del bambino, che durante lo sviluppo sessuale è molto accelerata). Esistono molte malattie che possono anticipare in modo anomalo lo sviluppo, ma prima di allarmarsi è necessario capire se quello che lei ha visto è un vero inizio di sviluppo (non sembra, visto che parla solo di peli e piuttosto genericamente). Nel dubbio tuttavia si impone una visita del bambino.

Altro su: "Sviluppo puberale in un maschio"

Asimmetria del seno
L'asimmetria dello sviluppo del seno è un'evenienza abbastanza frequente, ma non sempre è un problema.
Telarca
Il telarca, lo sviluppo delle ghiandole mammarie e quindi del seno, avviene in media intorno ai dieci anni e mezzo.
Ingrossamento della ghiandola mammaria
L'ingrossamento della ghiandola mammaria può essere inquadrato nell'ambito del telarca precoce. Può essere presente fin dalla nascita.
Crescita dopo la pubertà
La crescita media di una ragazzina dopo il menarca è di 5 - 7,5 centimetri, seppur con grosse variazioni individuali.
Pubertà precoce
Pubertà precoce significa avere dei segni della pubertà (aumento di volume delle mammelle o dei testicoli) prima dell'epoca normale.
Associazione Famiglie di Soggetti con Deficit dell'Ormone della Crescita
L'Associazione Famiglie di Soggetti con Deficit dell'Ormone della Crescita è composta da genitori che hanno i figli in terapia con l'ormone della crescita.