Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Trauma cranico: cosa fare quando un bambino sbatte la testa

Che cosa fare se il bimbo batte la testa? E' un evento che spaventa molto i genitori ma nella stragrande maggioranza dei casi il bambino se la cava con un bernoccolo o una ferita superficiale.

a cura di: Dott. Giancarlo Gallone (pediatra)

Ho una bambina di 19 mesi, è caduta sbattendo la nuca, per fortuna non ha avuto nessun disturbo (premetto che questo è successo sabato scorso) le ho messo subito la testa sotto l'acqua fredda e l'ho tenuta sveglia per tre ore prima di metterla a letto perchè è caduta alle 20.00; verso le 20.30 ha cenato regolare e ha giocato come sempre.
Ho chiamato la pediatra per chiedere se era il caso di farle fare una lastra e mi ha detto che, se ci dovessero esserci problemi, si manifesterebbero entro 24-48 ore e quindi mi ha detto di stare tranquilla, ma il mio dubbio è il seguente: la bambina potrebbe aver subito un ematoma ma non manifestare alcun segno o disturbo? Vorrei sapere cosa si deve fare in questi casi, ovvero quando si sbatte la testa.


Il trauma cranico è un evento frequente e motivo di accesso al pronto soccorso. La sua entità è più spesso lieve in oltre l'80% dei casi. La valutazione iniziale anche dei genitori è basata sulla dinamica e le circostanze del trauma: altezza della caduta, caratteristica della superficie di impatto, dimensione del corpo contundente ecc. E' evidente che l'altezza dalla quale può essere caduto il bambino o la velocità d'impatto contro una superficie determinano la valutazione del trauma.

Come già sottolineato il trauma lieve di cui ci stiamo occupando non implica conseguenze e pertanto, come consigliato dalla sua pediatra, una osservazione di di 24-48 ore senza sintomi (buone condizioni generali, bambino cosciente, risvegliabile e con comportamento "normale") non necessita di valutazione specialistica.

La radiografia del cranio deve essere valutata in condizioni particolari al pronto soccorso se vi è il sospetto di frattura depressa o comminuta. Tale indagine ha significato in casi di traumi importanti e in presenza di sintomi neurologici allarmanti. Nei casi come da Lei descritto l'applicazione di ghiaccio è sufficiente.

La possibilità di ematoma è riferibile a sintomi clinici importanti e pertanto la valutazione al pronto soccorso è indispensabile. Fornire indicazioni e comportamenti è oltremodo difficile per la complessità dell'argomento: pertanto, in caso di dubbio, è comunque consigliabile una valutazione specialistica al pronto soccorso.

Altro su: "Trauma cranico: cosa fare quando un bambino sbatte la testa"

Trauma cranico in un neonato
Cosa fare se un neonato picchia la testa cadendo da un fasciatoio? Rischia un trauma cranico? I consigli del Pediatra per gestire al meglio il trauma.
Trauma cranico nel bambino
E' necessario portare un bambino al pronto soccorso per un trauma cranico da caduta? Fondamentale è la valutazione della dinamica del trauma.