ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading

L'esperto risponde

i consigli dei nostri specialisti

La pappa reale

La pappa reale è un alimento ricco di vitamine di proteine e con tracce di minerali. Viene propagandata come un formidabile "ricostituente" ed ha un eccellente effetto placebo.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

La pappa reale è un alimento che si sta diffondendo largamente sia consigliato dai pediatri sia autoprescritto da mamme zelanti. Secondo la vostra esperienza è giustificabile la somministrazione della pappa reale tenendo conto dei costi/benefici? E' realmente innocua? Si può somministrare a bambini sotto l'anno di età?

La pappa reale o gelatina reale è una sostanza che le api producono, in limitatissima quantità, esclusivamente per la nutrizione e lo sviluppo dell’ape regina. Con questo alimento l’ape regina raggiunge dimensioni molto maggiori rispetto alle altre api, gode di una vita molto più lunga (cinque anni in confronto alle cinque settimane di vita media di un’ape operaia) e può dedicarsi alla sua unica e importante funzione, quella riproduttiva (ogni giorno depone all’incirca 2.000 uova).

La pappa reale è un alimento ricco di vitamine (soprattutto B6 e B5, ma anche C, A, H ed E), di proteine e con tracce di minerali (inclusi calcio e ferro). Non è tuttavia mai stata dimostrata un’azione farmacologica sugli esseri umani e il suo potere nutritivo non è diverso da quello del miele. Viene propagandata come un formidabile "ricostituente" ed ha un eccellente effetto placebo (sulla famiglia, però).

Anche il suo prezzo elevato contribuisce ad aver creato intorno al prodotto un'aura di farmaco "quasi miracoloso", buono un po’ per tutto (per il bambino stanco e svogliato, per quello che non mangia, per il bimbo che "si ammala sempre") e per tutte le età. Essendo priva di qualsiasi effetto può essere somministrata anche ai bambini sotto l’anno di vita. Recentemente però sono state segnalate gravi reazioni anafilattiche dopo l’ingestione di pappa reale in pazienti adulti, interpretabili con l’ipotesi che il prodotto fosse stato contaminato con polline o con altre sostanze in grado di scatenare una grave reazione allergica in pazienti predisposti.

1/6/1998

5/2/2014

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Inserimento precoce alla scuola materna
Fatica ad integrarsi e si sente inadeguata alla scuola materna: cosa posso fare?
La pertosse
La pertosse è una malattia infettiva delle vie aeree causata da un batterio, la Bordetella Pertussis.
Non ha ancora iniziato a gattonare
Anche se un bambino di 8 mesi e mezzo non ha ancora iniziato a gattonare non bisogna preoccuparsi.
Arresto della crescita
Molte possono essere le cause dell'arresto della crescita in una bambina piccola.
Bruciore di stomaco in gravidanza
E' possibile che la mamma in gravidanza soffra di bruciori di stomaco e di rigurgiti acidi dopo i pasti.

Quiz della settimana

Qual è il metodo più accurato per diagnosticare un'Allergia alle Proteine del Latte Vaccino (APLV)?
Fare esami del sangue per identificare anticorpi contro il latte
Fare prove allergiche sulla pelle per dimostrare una reazione cutanea al latte
Cercare la presenza di sangue nelle feci
Provare ad eliminare e poi reintrodurre il latte nella dieta