ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Differenza tra tosse secca e catarrale

Molti sono gli aggettivi con cui si può definire la tosse di un bambino: secca, stizzosa, grassa ed è proprio in base a queste caratteristiche che il pediatra può spesso stabilirne la causa.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Che differenza esiste tra la tosse secca e quella catarrale?

La tosse non è una malattia, come molte mamme ritengono, ma piuttosto un naturale meccanismo di difesa, un riflesso che interviene ogniqualvolta qualcosa irrita le mucose della gola o dei bronchi. Molti sono gli aggettivi con cui si può definire la tosse di un bambino: secca, stizzosa, grassa ed è proprio in base a queste caratteristiche che il pediatra può spesso stabilire le cause che la determinano.
La tosse secca e rauca è tipica della laringite, che costringe il bambino, ogni qualvolta prende fiato ed inspira, ad emettere un suono stridulo, simile ad un latrato di un cane e che spesso provoca un abbassamento di voce. In genere nel giro di pochi giorni la tosse si trasforma, diventando più "grassa" e facendo scomparire l'affanno e lo stridore.
Qualche volta il bambino presenta una tosse secca, stizzosa, che può far pensare ad una forma allergica, ad esempio da allergia agli acari della polvere della casa.
La "tossetta" fastidiosa, che "pizzica la gola" e che poi diventa molto insistente, può invece rappresentare il segnale di una infiammazione acuta della trachea o della faringe.
La tosse cosiddetta "grassa" è la tosse catarrale che spesso nasce secca e poi matura successivamente. Questo tipo di tosse impensierisce spesso le mamme che temono sempre sia dovuta a qualche causa grave (ad esempio una polmonite) e che cercano di eliminarla a tutti i costi.
In realtà l'insorgere della tosse grassa è l'inizio della guarigione: il muco infatti serve a ripulire le vie respiratorie espellendo anche i virus ed i batteri che vi rimangono intrappolati.
Per alleviare la tosse, soprattutto stizzosa, può essere utile somministrare al bambino, in particolare prima di andare a dormire, bevande calde ad effetto emolliente come latte e miele. Utile è l'umidificazione dell'ambiente domestico per ridurre la secchezza dell'aria inspirata ; molto valido è anche ricorrere, soprattutto nel bambino più grande, a suffumigi, inalazioni di vapore acqueo da respirare tenendo il piccolo, coperto da un asciugamano, sopra una bacinella.
Consigliabile è infine la fluidificazione del muco bronchiale attraverso la generosa assunzione di liquidi e l'uso di sciroppi mucolitici.

20/9/2010

10/1/2014

I commenti dei lettori

complimenti ritengo che la spiegazione alla tosse da stizzosa a catarrale sia molto sufficente per far capire alle ,mamme che non lo sanno come sia un importante avvicinamento alla guarigione del piccolo paziente.PAROLA DI UN'INFERMIERAAAA

caterina (RM) 13/11/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Differenza tra tosse secca e catarrale"

L'allergia al latte gli provoca la tosse
È possibile che il poco latte che assume possa provocare tosse? L'allergia alimentare può essere causa di fenomeni respiratori quali l'asma bronchiale.
A cosa serve la tosse
La tosse è un importante meccanismo di difesa per liberare le vie respiratorie.
A cosa servono i mucolitici
I mucolitici agiscono con meccanismi diversi a secondo della molecola da cui sono composti.
Tosse catarrale notturna
Con gli aerosol la tosse migliora, ma non guarisce del tutto. Potrebbe essere un inizio d'asma? I consigli del Pediatra.
Nuove terapie per la fibrosi cistica
la fibrosi cistica è la più comune delle malattie genetiche gravi. Nel mondo ne sono colpite circa 100.000 persone. Le nuove terapie.
Soffre di bronchiti ricorrenti
Soffre di continue bronchiti con broncospasmo. E' una patologia tipica del bambino da 1 a 5 anni. Non sempre serve l'antibiotico.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Giorni fertili: in quali giorni del ciclo mestruale è più probabile rimanere incinta?
In quali giorni fertili del ciclo mestruale è più probabile rimanere incinta. Come calcolare la data dell'ovulazione.
Lo svezzamento dopo il sesto mese
Dal sesto mese di vita compiuto si può iniziare lo svezzamento, cioè l'integrazione di cibi solidi e semisolidi.
Cisti smegmatiche
Le cisti smegmatiche sono piccole sacche di grasso sotto la pelle del prepuzio che si risolvono da sole.
Latte anti rigurgito
Ci hanno consigliato un latte per alleviare il rigurgito, ma la presenza di farina di semi di carruba nel latte sarebbe da ostacolo all'assorbimento del calcio.
Le mie figlie non mi accolgono con gioia dopo il lavoro
Quando vado a prenderle dai nonni dopo il lavoro, le bimbe sono fredde e non mi accolgono mai con un benvenuto.

Quiz della settimana

Quale fra le seguenti affermazioni sulle caratteristiche del latte materno è più corretta?
Il latte materno ha caratteristiche nutritive che variano durante le varie ore della giornata
Il latte materno normalmente non ha necessità di essere analizzato in laboratorio
Il latte materno ha una composizione che varia durante la poppata
Tutte le precedenti risposte sono esatte