ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Bronchite asmatica

Si definisce bronchite asmatica la patologia caratterizzata da episodi di tosse ricorrente e difficoltà di respiro che occorrono nei primi anni di vita.

a cura di: Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

Ho una bambina di 9 mesi, alla quale è stata diagnosticata una bronchite asmatica. Vorrei saperne di più sulle cause e sui rimedi e sulle differenze con una bronchite in genere. E inoltre, se si tratta di un fenomeno isolato, che sparisce dopo averlo adeguatamente curato, oppure bisogna prepararsi ad altri episodi?

Per bronchite asmatica (o bronchite ostruttiva o asma infettivo) si intende una malattia respiratoria in cui al catarro bronchiale (dovuto ad infezione virale o batterica) si associa l'asma, cioè la difficoltà ad espellere l'aria per ostruzione dei piccoli bronchi.

Dal punto di vista dei sintomi, ciò comporta l'associazione di tosse (quasi sempre secca o comunque stizzosa) con segni di affanno (fischi, sforzo della muscolatura toracica e addominale, pallore); in più, possono essere presenti altri segni collegati con la malattie infettiva di base (febbre, mal di gola, muco nasale, mal' d'orecchio, ecc.).

La terapia di queste forme è quindi duplice: da una parte occorre curare l'infezione (antiinfiammatori e, spesso, antibiotici), dall'altra risolvere la crisi asmatica (con broncodilatatori ed antiinfiammatori, preferibilmente per aerosol).

Per quanto riguarda la prognosi a medio termine, quasi certamente si deve aspettare nuovi episodi: molto spesso, infatti, si tratta di bambini predisposti a reagire eccessivamente a livello bronchiale e quindi, in occasione di altre immancabili infezioni, il problema si ripeterà.

La natura di tale "predisposizione", invece, fa cambiare completamente la prognosi a lungo termine: se la iperreattività bronchiale (così si chiama la tendenza dei bronchi a chiudersi in risposta ad uno stimolo infiammatorio) è stata causata da qualche virus particolare o comunque non è associata ad allergia, il problema andrà scomparendo con la crescita (diciamo, dopo la scuola materna).

Se invece la bambina è una allergica, allora è possibile che il sintomo occasionale diventi una malattia stabile. In qualsiasi caso, sia nelle forme infettive che in quelle allergiche la terapia dei singoli episodi di asma è la stessa, così come, se necessario, la prevenzione. Quando la bambina sarà più grande le prove allergologiche chiariranno la diagnosi.

1/4/1997

1/12/2013

I commenti dei lettori

sono una mamma di una bimba di 10 mesi, e purtroppo con i primi freddi è predisposta a prendere la bronchite. volevo sapere un suggerimento per deviare ogni anno questo inferno.grazie jessica

jessica (PU) 15/10/2010

Ho un bambino di 3anni e mezzo, e da quando aveva sei mesi ogni volta que prende un reffredore li vieni la bronquite asmatica. Ultimamente è a casa da più di un mesi e non riesce a guarire del tutto, ha fatto la cura con aerosol broncovaleas, bentelan, e bustine esfevescente per diminuire l'episodio. abbiamo deciso, io e mio marito, di non mandarlo più all'asilo per il momento, ma anche così non riesce a venire fuori. Sarebbe il caso di portarlo da un pneumologo?

vastir (TV) 04/11/2010

a mio figlio di 21 mesi si sospetta una bronchite asmatica in quanto gli è venuta per due volte in un mese.volevo chiederle se i termosifoni con il loro calore che tende a seccare l aria possono incidere su questa malattia .

erica (BO) 03/01/2011

ho un bambino di 4 anni e mezzo frequenta la scuola materna ha una leggera allergia alla nocciola latte e uova,si ammala sempre di bronchite in pratica ogni 10 giorni prende antibiotico con bentalan il pediatra mi ha consigliato di provare con il broncovales con il distanziatore vorrei avere un parere e se è il caso di portarlo da un pneumologo .(ha fatto svariate cure x rinforzare le difese immunitarie)grazie

giulia (PO) 13/02/2011

salve sono una mamma con un bimbo di 2 anni e 5 mesi si ammala spesso di bronchite asmatica.....ho fatto la cura con aerosol mettendoci broncovalas, libenar e flunitop e poi gli abbiamo dato anche ventolin, bentelan e antibiotico ma quando finisce la terapia neanche dopo 2 giorni si riammala nn e' che potreste consigliarmi una cura o su altre cose da fare se mi consiglia di fare delle analisi o altro...grazie....in anticipo...

alessandra (CZ) 18/12/2011

mi consolo leggendo i commenti sopra.. ho tre bambine. le due più piccole sono leggermente allergiche agli acari della polvere, e da quest estate sono spesso soggette a bronchiti asmatiche, diciamo che dopo una settimana di terapia dopo due giorni che stanno bene ci ricascano. ho provato di tutto, broncovaleas e flusprial con dilatatore, aerosol con clenil, breva e fisiologica, bentelan e deltacortene in pastiglie, immunostimolatori.ma a quanto pare, non è che facciano molto. speriamo che crescendo migliori, perchè avere tre bambine che continuano a tossire non è per niente bello.

stefania (TN) 23/12/2011

ciao anchio ho una bimba di quasi 7 anni  che soffre di asma da quando ne aveva i sintomi sono sempre quelli (tosse sia stizzosa che catarrosa) respiro affannoso con sibili le cure sono bentelan o deltacortene broncovaleas ventolin. purtroppo circa un mese fa e stata ricoverata in rianimazione x un attacco asmatico gravissimo le cure sono state sempre quelle però in ospedale mi  hanno consigliato una cura di mantenimento con montelukast x cercare di distanziare un attacco dall'altro visto che mia figlia dopo che é guarita si ammala dopo 2 giorni e bisogna ricominciare tutto da capo. roberta(re)

Roberta (RE) 11/02/2012

la mia bambina a due anni e tre mesi tre settimane fa per tre giorni ha avuto la febbre a 40 poi gli è passata dopo neanche 6 giorni ritorna la febbre e tosse l ho portata al pronto soccorso mi hanno detto che ha la bronchite asmatica dopo 4 giorni la porto dal pediatra e mi dice che la bambina non ha niente, respira bene. sono passati 4 giorni la bambina a poca tosse ma la febbre alta gli è tornata!!! mi sapete dire come mai? cosa devo fare? se devo portarla da qualche parte??

agnese (RM) 18/04/2012

Ciao a tutti io ho una bambina di cinque anni e mezzo che soffre di asma bronchiale da ipersensibilità bronchiale dopo contatto con i virus, il pneumologo mi ha dato una cura con ventolin 3 volte/die e flixotide 3 volte /die ed il montelucast alla sera...sono preoccupata perchè so che il ventolin tachicardizza molto!!!!

maria rosaria (MN) 15/09/2012

anche la mia bimba di 3 anni e mezzo si ammala sempre allo stesso modo. ogni raffreddore diventa una bronchite. non frequenta più la scuola materna e prende montelukast oltre a antistaminico. bisogna aspettare i 5 anni per i test allergologici e poi ci daranno la cura definitiva?

marzio (MI) 11/01/2013

Ciao a tutte, nel leggere i vostri commenti non posso che constatare tristemente che siamo in molti ad avere figli con questa problematica. Anch'io ho un bimbo di 15 mesi e da quando ne ha 8 che siamo sotto costante cura con broncodilatatori e cortisonici per via aerea e per via sistemica. Tenerlo a casa dal nido non ha migliorato la situazione, si ammala comunque, riesce a stare bene senza cure per un massimo di 5 giorni e poi si ricomincia con il calvario. Non mi importa perdere notti di sonno per mesi, mi sconforta però sentirmi in questo buco nero e non vedere una via d'uscita per il mio bambino. Non esistono rimedi definitivi, ma solo la crescita del piccolo può far sperare in una soluzione al problema (e anche questa non è garantita). Chiedo agli esperti, non esistono cure, in fase di studio, in grado di fornire una guarigione definitiva? Gabry

Gabriella (MI) 07/03/2013

a me hanno consigliato un posto dove. viene curata l asma pediatrica il sito è www.misurinasma.it

denise 30/06/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Bronchite asmatica"

Reflusso gastro-esofageo e asma
La prevalenza di RGE in pazienti con asma varia dal 30% all’89% e circa il 40% di bambini con reflusso gastro-esofageo avrebbe sintomi simil-asmatici.
Dermatite atopica dall'eta' di tre mesi
La Dermatite Atopica, soprattutto se associata a ripetuti episodi di bronchite asmatica, rappresenta uno dei fattori di rischio per lo sviluppo di asma.
Problemi alle vie respiratorie
Mia figlia di quattro anni appena compiuti, si ammala spesso e sempre con problemi alle vie respiratorie (alte e basse).
La categoria degli antileucotrieni Montelukast
Esistono controindicazioni ad usare gli antileucotrieni Montelukast nei bambini piccoli? Il parere del Pediatra.
Rinite allergica
Quale prevenzione seguire perchè la rinite allergica non si trasformi in asma?
Catarro nei bambini
Il mio bambino è pieno di catarro e tosse: il pediatra parla di adenoidi e di sinusite.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Dieta di scatenamento
La dieta di scatenamento consiste nel provare una serie di alimenti per individuare quello responsabile dell'allergia.
Non racconta nulla di quello che succede a scuola
Quando le chiedo cosa ha fatto a scuola mi risponde che non sa, non si ricorda. E non ci racconta nulla. I consigli della psicologa.
Torcicollo congenito
Il torcicollo congenito è una deformità presente alla nascita. Non è sempre necessario l'intervento chirurgico.
Aumento di peso in gravidanza
L'aumento di peso nell'arco dell'intera gravidanza normalmente si aggira tra i 7 e i 14 kg complessivi.
Calo di peso nel neonato
Il calo di peso è normale nei primi giorni di vita del neonato. Si considera normale che un neonato a termine recuperi il peso della nascita entro 8-10 giorni.

Quiz della settimana

Che cosa e' il meconio?
Una secrezione densa emessa dalla bocca del neonato al momento della nascita
Una sostanza emessa dall'intestino del neonato
Una sostanza vischiosa proveniente dal naso del neonato
Nessuna delle risposte corretta