ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Esistono rapporti tra l'asma e la dermatite atopica?

La dermatite atopica è un'affezione infiammatoria della cute che colpisce circa il 10-12% dei bambini di età inferiore ai 7 anni e si presenta spesso in soggetti con familiarità allergica.

a cura di: Dott. Renato Sambugaro (allergologo pediatra)

Esistono rapporti tra l'asma e la dermatite atopica? Mia figlia soffre di bronchite asmatica e dermatite atopica dall'età di quattro mesi. Le dermatiti sono curate con creme idratanti, le bronchiti con cortisone e antibiotici. Le IgE sono normali e le sottopopolazioni linfocitarie anche. Quale potrebbe essere la causa di questi disturbi? Esiste un nesso tra le due patologie? Le IgE possono alterarsi in seguito? La bambina ha attualmente 22 mesi.

La dermatite atopica è un'affezione infiammatoria della cute che colpisce circa il 10-12% dei bambini di età inferiore ai 7 anni (nel 60% dei casi inizia entro il primo anno di vita) e si presenta spesso in soggetti con familiarità allergica. Colpisce più frequentemente soggetti di sesso femminile, persiste in oltre il 10% dei casi anche dopo la pubertà e si accompagna ad asma bronchiale in oltre il 20% dei casi. Alcuni autori distinguono una dermatite atopica intrinseca (IAD) da una dermatite atopica estrinseca (EAD) sulla base dell'assenza o della presenza di IgE specifiche. Questo per chiarire che in questa patologia intervengono molti fattori e mediatori dell'allergia e non solamente le IgE. In genere le manifestazioni regrediscono spontaneamente all'età di 2-3 anni, ma in seguito (di solito tra gli 8 e i 12 anni) possono presentarsi nuove lesioni cutanee (dermatite secca lichenificata o dermatite atopica degli adulti).

Bisogna sottolineare che nel 50-80% dei soggetti affetti da dermatite atopica si assiste successivamente, anche dopo molti anni, alla comparsa di rinite allergica, asma bronchiale, orticaria. Per quanto riguarda invece l'asma bronchiale si distingue un asma estrinseco, ad eziopatogenesi (N.d.R.: da causa e meccanismo) allergica ed un asma intrinseco di origine non allergica. Nel primo caso avremo la presenza di IgE specifiche per gli allergeni in causa, nel secondo caso no. Numerosi fattori scatenanti intervengono nel determinismo del quadro clinico come infezioni virali, sostanze chimiche, allergeni. Nei primissimi anni di vita una bronco-ostruzione può anche essere determinata dall'ipersecrezione catarrale e dall'edema delle mucose bronchiali. Molto frequenti nell'infanzia sono le infezioni respiratorie associate a respiro sibilante (WARI = Wheezing Airways Respiratory Infection), quasi sempre di origine virale, in particolare da virus respiratorio sinciziale. Queste affezioni si possono ripresentare periodicamente nello stesso bambino con una sintomatologia che può simulare l'asma bronchiale.

10/7/2001

30/3/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Esistono rapporti tra l'asma e la dermatite atopica?"

Bollicine rosse sulle guance
Mio figlio neonato presenta delle bollicine rosse sulle guance. Questo tipo di patologia non è connessa ad un quadro di allergia.
Il cortisone
Il cortisone è il più potente antiinfiammatorio a disposizione per la cura di numerose malattie, tra le quali alcune patologie dell'apparato respiratorio.
Svezzamento in un bambino allergico
Quali suggerimenti per lo svezzamento di un bambino allergico? I consigli del Pediatra.
Una forte bronchite asmatica
Dopo una forte bronchite asmatica è preferibile portarla al mare o in montagna?
Sindrome del fischiatore felice
Si definisce sindrome del "fischiatore felice" o happy wheezing" una condizione caratterizzata dalla presenza di respiro sibilante.
Eczema e allergie: consigli pratici
Il bambino affetto da eczema e allergie richiede particolare attenzione nell'igiene personale, nell'abbigliamento e nell'arredo della cameretta.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno e risvegli notturni: vuole ancora il latte della mamma di notte
A otto mesi si sveglia e prende ancora il latte dalla mamma. Come comportarsi per risolvere il problema.
Anemia
Le cause possono essere congenite, trasmesse cioè con meccanismo ereditario, o acquisite durante il corso della vita.
Non vuole stare nel passeggino
Il tuo bambino non vuole stare nel passeggino? Alcuni consigli pratici su come fare a risolvere la situazione.
Accertamenti a tappeto e screening
In Pediatria è corretto eseguire accertamenti (del sangue, strumentali o visite) solo quando esiste un sospetto diagnostico.
Emorroidi in gravidanza
Le emorroidi sono un disturbo frequente durante la gravidanza. Le cause e i rimedi suggeriti dal ginecologo.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura