ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

i consigli dei nostri specialisti

E' allergica al latte vaccino e rifiuta le pappe

L'inappetenza rientra nei sintomi indotti dall'allergia alimentare, ma non vi può essere la certezza che dipenda dalle proteine introdotte con il latte materno.

a cura di: Dott. Alfredo Boccaccino (allergologo)

Salve, mia figlia di otto mesi è risultata allergica al latte vaccino (prick test: 4+), accertata in seguito ad uno shock anafilattico avuto a sette mesi. È tuttora allattata al seno e i medici hanno consigliato a mia moglie di continuare l'assunzione di latte e derivati per consentire alla bambina di abituarsi a tali proteine. Mi chiedo se questa sia la scelta giusta, visto che mia figlia ha delle eruzioni cutanee (dermatite atopica) e mi chiedo anche se possa esserci una relazione tra l'assunzione di latticini tramite latte materno e il continuo rifiuto delle pappe (più di due mesi di tentativi).

Sua figlia ha una chiara allergia IgE mediata alle proteine del latte vaccino. L'intensa positività del prick test e l'episodio anafilattico indicano senza dubbi tale diagnosi. Se la bambina ha una leggera dermatite atopica, il consiglio di continuare una dieta normale per la madre che allatta è giusto. Comunque non vi è, al momento, la certezza che tale consiglio riuscirà ad indurre una minore intensità dell'allergia.

L'inappetenza rientra nei sintomi indotti dall'allergia alimentare, ma non vi può essere la certezza che dipenda dalle proteine introdotte con il latte materno. Inoltre se la piccola rifiuta solo le pappe e non il latte, si tratta sicuramente di una difficoltà fisiologica nell'accettare i nuovi sapori. È molto più importante valutare la regolarità della crescita ponderale e praticare, se non è stato già fatto, una ricerca del sangue occulto nelle feci: la presenza di microperdite ematiche intestinali, comunque rara negli allergici allattati al seno, potrebbe evidenziare la capacità offensiva dell'ingestione di piccole quantità di proteine del latte vaccino e determinare la necessità di una dieta materna.

5/9/2002

14/3/2013

I commenti dei lettori

Buongiorno. Anche mio figlio è altamente allergico ai latticini (e anche all'uovo). Il pediatra che l'ha visitato e fatto i test a seguito di shock, avvenuto attorno al 6° mese, mi ha messo a dieta priva di latticini per l'allattamento, mentre le uova potevo continuare a mangiarle (alle uova è meno allergico). Mio figlio ha cominciato a dormire di più (prima si svegliava anche ogni ora...). L'eczema compare ancora, specie dietro alle orecchie: dice che è normale possono essere tante cose: raffreddore....Ora ha 16 mesi e lo allatto ancora, oltre alle pappe e da poco io posso introdurre per me anche i derivati del latte, anche se ci vado adagio per capire quanto influiscano su di lui. Spero che la mia esperienza possa aiutare qualcuno, anche se consiglio di appoggiarsi molto al pediatra esperto in allergie.(Fidenza-PR)

07/01/2011

ciao, ho una bimba di 7 mesi, dopo vari tentativi di latte artificiale con episodi gravi di dermatite atopica, vomito o dissenteria, il pediatra mi ha consigliato di dare latte di capra. E' scomparso tutto, nel giro di un paio di giorni. Mi domando, con lo svezzamento, la bimba non ha molte alternative, pappe con omogeineizzati di carne bianche e frullati rigorosamnete con latte di capra. Quando potro' provare a reinserire il latte vaccino?

barbara (GE) 28/06/2011

Ciao, la mia bimba di 5 mesi, dopo vari tentativi di latte artificiale, sta assumendo latte d'asina (fresco e non pastorizzato). Costa ma i risultati sono eccezionali. E' l'unico latte simile a quello materno, digeribile e nutriente.

Barbara Cocco (PE) 19/01/2012

salve, la mia bambina ha 9 mesi mercoledi scorso iniziato a dargli il latte artificiale... ho visto che ha fatto la diarrea 2 ho 3 volte in questa settimana, non mangia come prima, ha anche vomitido tantissimo il giorno dopo che li ho dato il latte, e ogni volta che mangia fa il gesto come si volese vomitare e a volte vomita poco poco, ma vomita,e oggi nell suo viso a iniziato uscirle come brufoletti rossi.e possibile che allergica al latte, anche si lei gia mangiava laticini???? non so cosa pensare..il giorno prima che iniziva a pendee il latte siamo stati dal pediatra, perche aveva la febbre e poi il pediatra ha detto che aveva la golla un po rossa e basta, ma cmq la mandato ha prendere l antibiotico. comq la mia bimba no ha piu la febbre, non prende piu l antibiotico. sencondo vuoi e il latte. aiutatemi. grazie

anna (RM) 09/09/2012

salve mia figlia di 11 mesi è fortemente allergica all'uovo e al latte vaccino. ho scoperto questa cosa quando lei aveva circa sette mesi....Premetto che io l'allato ancora al seno (ache se le popate sono diminuite parecchio da quando ho comminciato lo svezzameto) quindi pure io sono a dieta come lei, il mio problema è che lei da quando è nata periodicamente è innapetente, mangia al limite della sopravvivenza e poi passato questo periodo riprende a mangiare un pocchino di piu ..potrebbe essere che forse ha qualche altro disturbo alimentare quali esami mi consigliate di fare oltre ai pritt. grazie

angela (MI) 25/08/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "E' allergica al latte vaccino e rifiuta le pappe"

Le cure termali nella dermatite atopica
Le cure termali sono utili nella dermatite atopica, in quanto migliorano le lesioni della pelle.
Si strofina frequentemente il naso
Strofinarsi frequentemente il naso è un tipico sintomo della rinite allergica. L'allergia respiratoria si instaura dopo rispetto all'allergia alimentare.
Allattamento al seno: come interrompere?
Non offrendo più il seno al bimbo, viene gradualmente a mancare lo stimolo prodotto dalla suzione. Di conseguenza la produzione lattea va scemando gradualmente.
Predisposizione allergica
La possibilità che un bambino sia allergico è strettamente legata alla presenza di consanguinei affetti da allergia.
Dermatite atopica e allergia alimentare
La dermatite atopica può essere causata da un'allergia alimentare come sostiene l'allergologo? I consigli dell'allergologo.
Integrazione del latte materno
Dopo il 6° mese è opportuno provare ad integrare il latte materno introducendo alimenti diversi dal latte.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La terza settimana di gravidanza
Alla terza settimana di gravidanza ma non dovresti avvertire, per il momento, alcun segnale.
Sindrome di Alport
La Sindrome di Alport è la malattia più comune fra i diversi tipi di nefriti ereditarie.
Visite di controllo dal Pediatra nei neonati e primi due anni di età
La valutazione della crescita nei neonati: quando fare le visite di controllo dal Pediatra.
Cambiamento dell'asilo nido
Potrà essere traumatizzante per mio figlio di due anni cambiare l'asilo nido?
Lussazione congenita dell'anca
La lussazione congenita dell'anca è tra le patologie ortopediche, una delle più frequenti anomalie congenite.

Quiz della settimana

Che cosa sono le petecchie?
piccole macchioline rosse che spesso compaiono dopo sforzo
lividi dovuti ad un trauma
piccole escrescenze cutanee causate da un virus
malformazioni congenite dell'intestino