ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza

Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena. I consigli per attenuare questi disturbi.

a cura di: Dott.ssa Donatella Bresciani (ginecologa), Prof. Silvano Zaglio (specialista in ostetricia e ginecologia - andrologia)

Come molti altri organi ed apparati, anche lo scheletro deve adattarsi alla nuova situazione della gravidanza.

In generale, tutte le articolazioni e i legamenti durante la gravidanza diventano meno solidi, per cui è più facile avere cedimenti improvvisi alle ginocchia e “prendere una storta” alla caviglia. Il bacino si dilata leggermente e questo può provocare dolori anche molto intensi all’osso del pube. Con l’avanzare della gravidanza, la cassa toracica si dilata progressivamente, sottoponendo a sforzo le cartilagini costali: le fitte intercostali sono molto violente ma brevissime, bloccano il respiro per un attimo e poi passano.

E’ possibile avvertire inoltre contratture dolorose alla muscolatura lungo la colonna vertebrale. Sono dolori che possono essere piuttosto intensi e localizzati in punti diversi della schiena, ma che comunque non devono preoccupare.
Negli ultimi mesi, la pancia che cresce costringe la colonna vertebrale ad uno sforzo continuo e ad un assetto diverso dal normale: risulta infatti naturale cercare un equilibrio più comodo spostando il busto all’indietro e il bacino in avanti.
Questa posizione provoca la contrazione continua di alcune fasce muscolari dell’addome e della schiena, che si traduce molto facilmente in una sensazione di indolenzimento o di vero e proprio dolore lombare. Possono inoltre insorgere sciatalgie, cioè dolori simili a stilettate che partono dalla parte bassa della schiena o dai glutei, si prolungano lungo una gamba e a volte arrivano fino al piede.

Per evitare “le storte” è utile usare scarpe col tacco basso e largo e muoversi con calma.

Per attenuare i dolori a volte può essere sufficiente coricarsi, massaggiando la parte dolorante; importate è cercare di prevenirli mantenendo una postura corretta: usare schienali rigidi, mettere un cuscino dietro le reni se sedute in poltrona o in macchina per appoggiare bene la schiena. Negli ultimi mesi può essere utile portare una guaina per dare più sostegno alla schiena.

Non assumere mai farmaci antidolorifici senza consultare il medico.

1/12/2009

15/8/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza"

Il menisco discoide
Il menisco discoide è un'affezione congenita che consiste in una alterata forma e dimensione a carico di un menisco.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Giorni fertili: in quali giorni del ciclo mestruale è più probabile rimanere incinta?
In quali giorni fertili del ciclo mestruale è più probabile rimanere incinta. Come calcolare la data dell'ovulazione.
Lo svezzamento dopo il sesto mese
Dal sesto mese di vita compiuto si può iniziare lo svezzamento, cioè l'integrazione di cibi solidi e semisolidi.
Cisti smegmatiche
Le cisti smegmatiche sono piccole sacche di grasso sotto la pelle del prepuzio che si risolvono da sole.
Latte anti rigurgito
Ci hanno consigliato un latte per alleviare il rigurgito, ma la presenza di farina di semi di carruba nel latte sarebbe da ostacolo all'assorbimento del calcio.
Le mie figlie non mi accolgono con gioia dopo il lavoro
Quando vado a prenderle dai nonni dopo il lavoro, le bimbe sono fredde e non mi accolgono mai con un benvenuto.

Quiz della settimana

Quale fra le seguenti affermazioni sulle caratteristiche del latte materno è più corretta?
Il latte materno ha caratteristiche nutritive che variano durante le varie ore della giornata
Il latte materno normalmente non ha necessità di essere analizzato in laboratorio
Il latte materno ha una composizione che varia durante la poppata
Tutte le precedenti risposte sono esatte