ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

Macchie al viso in gravidanza

A partire dal 3°-4° mese di gravidanza è possibile notare la comparsa di piccole macchie marroni sul viso. Si tratta del "cloasma" o "maschera gravidica".

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

A partire dal 3°-4° mese di gestazione è possibile notare la comparsa di piccole macchie marroni sul viso, soprattutto nelle donne brune, con una carnagione scura. Si tratta del "cloasma" o "maschera gravidica", un disturbo della pelle legato ad un aumento della pigmentazione.

Sono colpiti per lo più gli zigomi, la fronte, il naso, il labbro superiore ed il mento.

L'inestetismo è dovuto al fatto che gli ormoni della gravidanza stimolano i melanociti (le cellule della cute che producono la melanina, quella sostanza che colora la pelle e ci fa abbronzare in estate) a lavorare di più, producendo una maggiore quantità del pigmento.

Per ridurre o evitare il problema occorre esporsi il meno possibile al sole e proteggere la pelle con una crema solare ad alto fattore protettivo. Il sole, infatti, pur non essendo direttamente responsabile della comparsa delle macchie, stimola la produzione della melanina da parte dei melanociti. In ogni caso il disturbo estetico scompare alcuni mesi dopo il parto.

20/8/2000

19/4/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Cortisone per la febbre
La cura deve essere proporzionata al disturbo. Per abbassare la febbre, normalmente, il farmaco di prima scelta è il paracetamolo.
Rifiuta il biberon
Rifiutare il biberon è un comportamento frequente. La tettarella ha spesso un gusto di cloro.
Succhia il dito
Succhia il dito e non ha nessuna voglia di smettere. Il consiglio è di aspettare, lavorando sui premi piuttosto che sulle punizioni.
Acetone
Acetone o chetosi: una situazione molto frequente in età pediatrica ed è dovuta ad un disturbo momentaneo del metabolismo del bambino.
Depressione post-partum
La depressione post-partum o depressione post-natale è un disturbo dell'umore che colpisce molte donne nel periodo immediatamente successivo al parto.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte